Vaccino AstraZeneca, in Danimarca sospeso per 14 giorni: il motivo

Il vaccino di AstraZeneca viene sospeso in Danimarca per 14 giorni. Il ministro della Salute chiarisce che i problemi non sono per forza legati al siero.

Vaccino AstraZeneca sospeso
Sospeso il siero ottenuto ad Oxford nel paese danese (Getty Images)

Questa mattina è arrivata la decisione della Danimarca contro il vaccino di AstraZeneca, sospeso per i prossimi 14 giorni. L’obiettivo, infatti, è analizzare ulteriormente il siero per controllare quali siano le reazioni avverse non identificate in precedenza. L’annuncio è arrivato proprio dal Ministro della Salute locale, Magnus Heunicke, che sottolinea il rischio di coaguli nel sangue su cui saranno svolti approfondimenti.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Lockdown, il parere degli italiani: il 48% dice sì per fermare il Covid

L’annuncio di Heunicke è arrivato su Twitter, con un post che recita: “Le autorità sanitarie hanno sospeso, come misura precauzionale, la vaccinazione con AstraZeneca a seguito del segnale di un possibile effetto collaterale grave sotto forma di coaguli di sangue fatali. Al momento non è possibile concludere se esista una connessione. È necessario indagare a fondo“. Così Heunicke non esclude la possibilità che il problema possa non essere collegato al vaccino. Ma la decisione non è stata presa solo in Danimarca, infatti già in precedenza sono stati sospesi diversi lotti in alcuni paesi.

Vaccino AstraZeneca sospeso in Danimarca, la risposta dell’azienda: “Nostro farmaco sicuro”

Vaccino AstraZeneca sospeso
La casa farmaceutica ribadisce l’efficacia (Getty Images)

Ma il provvedimento preso in Danimarca non è inedito. Nelle settimane precedenti un altro lotto di siero è stato bloccato. I paesi ad aver sospeso la distribuzione di un lotto chiamato ABV5300 di AstraZeneca sono: Italia, Austria, Bulgaria, Cipro, Danimarca, Estonia, Francia, Grecia, Islanda, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Spagna, Svezia, Estonia, Lituania, Lussemburgo, Lituania.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Indonesia, si ribalta un bus con studenti: 27 vittime

Sulla qualità del siero arriva anche la risposta dell’Ema. Infatti, l’Agenzia del Farmaco Europea ha affermato: “La maggior parte delle reazioni avverse segnalate è di severità lieve o moderata. Solitamente gli eventi si sono risolti entro pochi giorni dalla vaccinazione“. Inoltre sarebbero i pazienti più giovani ad aver subito queste reazioni. Nei pazienti over 65 gli effetti collatera erano molto più lievi.

Dopo lo stop della Danimarca arriva anche la risposta di AstraZeneca. Infatti l’azienda anglo-svedese ha pubblicato una nota, in cui ribadisce che il suo siero è sicuro. Nella nota vengono ripresi i trial clinici della fase 3. Con la forza dei propri dati, AstraZeneca afferma che il vaccino è generalmente ben tollerato. Infine la casa farmaceutica ricorda che lo stop nel paese è solo a scopo precauzionale.