Coronavirus, il bollettino del 2 marzo

L’Italia continua a fare i conti con la diffusione del Coronavirus sul territorio: i dati del bollettino di oggi, 2 marzo, nel dettaglio.

bollettino coronavirus
Bollettino coronavirus oggi: la situazione Covid in Italia

In queste ore, in Italia, si comincia ad assistere ad un cambiamento nei ruoli cardine del vecchio Governo nel contrasto all’epidemia. Il Capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, è stato sostituito con Fabrizio Curcio. Il premier Draghi, inoltre, ha deciso di effettuare un cambio anche nel ruolo del commissario straordinario per l’emergenza Coronavirus in Italia: Domenica Arcuri ha lasciato il posto a Paolo Figliuolo.

Nel corso di questo fine settimana, inoltre, dovrebbe arrivare il primo nucleo di misure varate dal nuovo esecutivo. Il 5 marzo, infatti, scadrà il Dpcm attualmente in vigore. Dal 6 di questo mese, quindi, bisognerà osservare le linee guida varate dal nuovo Governo. C’è, però, il problema della scuola.

La maggioranza, molto ampia, è spaccata. Bisognerà prendere una decisione per dare certezze a studenti e famiglie. Si sta discutendo, in particolare, sulla necessità della didattica in presenza. Le ipotesi sul tavolo sono diverse, ma la certezza la si avrà solamente quando sarà presentato il nuovo Dpcm.

L’Europa, intanto, continua a ragionare sulla possibilità di un passaporto sanitario che consenta alle persone vaccinate di avere maggiori libertà. Al momento l’ipotesi sembra concreta, ma bisognerà certamente discuterne le modalità.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vaccini Covid, Twitter contro fake: rischio sospensione definitiva account

Coronavirus, il bollettino del 2 marzo nel dettaglio

Coronavirus bollettino 2 marzo
I dati dell’epidemia del 2 marzo

Coronavirus, bollettino di oggi:

17.083 contagiati
• 343 morti
• 10.057 guariti

LEGGI ANCHE >>> Chi è Francesco Figliuolo, nuovo commissario per l’emergenza coronavirus

Le strutture ospedaliere, nelle ultime 24 ore, hanno analizzato 335.983 tamponi. Il tasso di positività scende al 5,1%. Aumentano le ospedalizzazioni: +38 terapie intensive e +458 ricoveri.