Angelina Jolie, asta da record per il quadro di Churchill

La nota attrice Angelina Jolie ha messo all’asta un quadro dipinto da Winston Churchill. La stella di Hollywood era la precedente proprietaria del dipinto.

Angelina Jolie
Angelina Jolie ha messo all’asta un quadro di Churchill(Getty Images)

Non capita tutti i giorni di potersi aggiudicare un quadro dipinto da Winston Churchill. Deve aver pensato questo l’ex proprietaria, Angelina Jolie, quando ha deciso di mettere all’asta il dipinto. A battere l’opera la casa d’aste Sotheby’s.

Leggi anche-> Sanremo, annunciata una super ospite: è amata da tutti gli italiani

Il dipinto, partito da un’iniziale base di 1 milione e mezzo di sterline, è stato conteso da ben quattro collezionisti. Alla fine, per spuntarla, il proprietario ha alzato il prezzo fino ad aggiudicarselo per 8 milioni di sterline. Ovvero circa 9 milioni di euro.

Angelina Jolie ed il quadro di Winston Churchill

Il quadro, intitolato “La torre della moschea Koutoubia” apparteneva in origini alla famiglia Roosevelt, più precisamente al figlio del presidente. Successivamente il dipinto è stato ceduto a seguito di una trattativa privata, fino a finire nelle mani di Angelina Jolie.

Leggi anche-> Laura Pausini vincitrice Golden Globe per la miglior canzone originale

La nota attrice è famosa infatti per aver collezionato molti quadri di artisti famosi, come ad esempio Bansky. Dopo la separazione da Brad Pitt, il quadro è entrato a far parte della Jolie Family Collection. L’opera era stata acquistata nel 2011 e rivenduta quindi dopo 10 anni precisi.

La storia del quadro di Winston Churchill

Angelina Jolie
La statua di Winston Churchill a Londra (Getty Images)

Il dipinto del famoso primo ministro britannico fu eseguito a Casablanca nel 1943. Lo stesso premier invità Roosevelt a condividere con lui il viaggio a Marrakech. Questo per apprezzare insieme le vedute della città ed in particolare la luce del tramonto.

Nella stessa asta è stato battuto, per un milione e 800mila sterline, un altro quadro dello stesso premier. Questa volta il dipinto raffigura la città marocchina. L’opera fu donata al maresciallo Montgomery come ringraziamento per le operazioni militari compiute. Da allora, è rimasta nella famiglia degli eredi del militare britannico fino alla decisione di venderlo all’asta.