Napoli, vandalizzato gazebo di un bar a Via Foria

Nuovo episodio di vandalismo a Napoli. Questa volta però ad essere danneggiato è, inspiegabilmente, un gazebo del bar. La testimonianza proviene dallo stesso titolare dello stesso locale.

Napoli
Inspieabile danneggiamento di un bar a Napoli (Getty Images)

Napoli, Via Foria. Sono le 3,15 del 22 febbraio quando un uomo incappuciato si avvicina ad un gazebo di un bar, estrae un coltello e danneggia la struttura. L’amara scoperta del titolare avviene il giorno dopo, visionando con attenzione le telecamere di sorveglianza.

Leggi anche-> Napoli, protesta dei ristoratori: “Richiudere una mazzata terribile”

Un gesto inspiegabile, con il proprietario che si è rivolto al consigliere di Europa Verde, Franceso Emilio Borrelli, per raccontare la sua amara quanto incredibile testimonianza. Dopo le difficoltà dovute al passaggio in zona arancione arrivano anche gli atti vandalici.

Napoli, la testimonianza del proprietario del bar

Questi individui si aggirano di notte per distruggere quel poco che resta delle nostre attività. Come si vede dalle immagini, questa persona estrae un coltello e mi taglia il tendone” ha riferito il malcapitato proprietario del bar.

Leggi anche-> Napoli, rissa sul lungomare: ferito un ragazzo, controlli assenti

Che rilancia anche un’ipotesi realistica e alquanto terrificante. “Cosa sarebbe successo se fosse stata presente qualche persona e lo avesse voluto fermare? Magari avrebbe ricevuto una coltellata o peggio. Noi commercianti siamo esasperati, chiediamo maggiori controlli e più volanti in giro“.

Il messaggio del consigliere Borrelli

Napoli, polizia
Richiesta una presenza maggiore delle forze dell’ordine (Getty Images)

Anche Borrelli esprime solidarietà e rabbia come il commerciante: “Gesti inspiegabili, eppure all’ordine del giorno. I commercianti stanno vivendo già un momento drammatico. Con questi atti saranno costretti ad abbassare ancor di più le saracinesche se non li tuteleremo”.

E prosegue: “Da tempo chiediamo un piano di emergenza che coinvolga tutte le forze dell’ordine per garantire la massima sicurezza ai cittadini e ai negozianti. E’ inquietante scoprire che nell’orario in cui vige il coprifuoco, ci siano dei soggetti che girino indisturbati per la città. Ancor di più se si pensa che alcuni di questi sono anche armati, pronti a fare chissà quali danni”.