G7, stanziati fondi per vaccini a livello mondiale

Il primo vertice G7 del periodo Covid spinge forte sui vaccini. A tal proposito, i leader mondiali approvano un piano per permettere il diffondersi dei vaccini a livello mondiale.

G7 vaccini
La lotta al Covid per il G7 passa attraverso i vaccini(Getty Images)

Il vertice online del G7, che precede il futuro evento in Cornovaglia a giugno, non può che avere come primo punto l’emergenza legata al coronavirus. Nella maggior parte degli Stati proseguono le vaccinazioni, anche se le varianti fanno temere per nuove chiusure.

Leggi anche-> Napoli, protesta dei ristoratori: “Richiudere una mazzata terribile”

In un comunicato ufficiale, si rende nota la volontà di proseguire con l’immunizzazione a livello globale. Una scelta necessaria per riportare il più presto la situazione alla normalità. La strada è ancora lunga ma si vedono già i primi frutti.

G7, ecco a quanto ammonta lo stanziamento

Nel comunicato diffuso dal G7 è possibile leggere: “Oggi il nostro impegno finanziario nella lotta al Covid aumenta di quattro miliardi di dollari, arrivando ad un totale di sette miliardi e mezzo”.

Leggi anche-> Scuola, De Magistris conferma: “Monitoriamo il contagio Covid&”

“Lavoreremo insieme all’OMS, il G20 e il Global Health Summit di Roma. Valuteremo inoltre la possibilità di un trattato globale sulla salute. Dobbiamo rafforzare l’architettura sanitaria e la salute globale” questi gli obiettivi dei 7 capi di Stato riuniti virtualmente.

Importante la cooperazione

G7 vaccini
Cooperazione e vaccini, passi fondamentali nella pandemia (Getty Images)

L’emergenza COVID ha mostrato anche l’importanza di una risposta globale alla pandemia: “Intensificheremo la cooperazione sulla risposta al Covid-19. La dedizione dei lavoratori nei settori essenziali rappresenta  il meglio dell’umanità. Il rapido potere di scoperta è invece frutto dell’ingegno umano “.

Due i programmi sviluppati dall’OMS. Il primo è ACT-A, che permette una cooperazione globale nella lotta e prevenzione al virus, occupandosi anche della distribuzione di materiale sanitario. Il secondo, denominato, COVAX, ha l’obiettivo ambizioso di rendere fruibile il vaccino anche agli stati meno abbienti, in modo da ottenere una copertura globale. Entrambi questi programmi benfeficeranno dei recenti stanziamenti.