Benevento, violate le norme anti Covid: interrotta una festa di 18 anni

Le forze dell’ordine, a Benevento, hanno interrotto una festa di compleanno in un ristorante per la violazione delle norme anti Covid attualmente in vigore in Italia.

Covid Benevento
Volante dei carabinieri (Getty Images)

A Torrecuso gli uomini del corpo dei Carabinieri hanno portato a termine un intervento in un ristorante. Nel locale, infatti, alcune persone stavano festeggiando un compleanno di 18 anni. Stando a quanto riferisce l’edizione online de Il Mattino, all’arrivo dei militari della stazione di Paupisi, gli invitati hanno tentato la fuga.

L’intervento dei Carabinieri ha interrotto il ricevimento, ma non è l’unico caso in cui il proprietario di un esercizio commerciale nel beneventano.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Imu, esenzione dal pagamento e sgravi: come e quando ottenerli

Covid Benevento, l’intervento delle Forze dell’Ordine ha interrotto una festa di compleanno

Covid Benevento
Volante dei Carabinieri (Getty Images)

Quattro persone, tra quelle presenti, sono stati bloccate, identificate e multate. Le forze dell’ordine, inoltre, hanno provveduto a sanzionare il titolare del ristorante nel quale si stava svolgendo la festa di 18 anni perché aveva dato il permesso allo svolgimento del ricevimento. C’è stata, da parte dei Carabinieri intervenuti sul posto, anche l’applicazione accessoria della proposta per la chiusura dell’esercizio per 5 giorni.

LEGGI ANCHE >>> Castellammare, modifica pistola giocattolo con veri proiettili: arrestato

Nel corso dei controlli amministrativi portarti a termine dalle forze dell’ordine, i militari della Stazione di Benevento hanno sorpreso all’interno di un bar del Rione Libertà dei clienti che stavano consumando bevande ed altri alimenti. Questo comportamento viola le norme in atto, in Italia, per fronteggiare l’emergenza Covid. Anche in questa occasione, gli avventori (in tutto 6 all’interno dell’esercizio commerciale, ndr) hanno ricevuto una multa. Stesso provvedimento preso per il titolare del bar per aver venduto e consentito la consumazione sul posto. C’è stata, inoltre, da parte dei Carabinieri intervenuti sul posto, l’applicazione accessoria della proposta di chiusura per 5 giorni del bar.