Giuseppe Povia, lutto in famiglia per il cantante: “Eri il mio mito”

Grave lutto in casa di Giuseppe Povia, il cantante che vinse Sanremo nel 2006. Su Instagram arrivano le parole d’omaggio per la scomparsa. 

Lutto Povia
Le parole del cantautore italiano in seguito alla scomparsa (Screenshot)

Tra gli artisti italiani che dividono maggiormente il pubblico troviamo di certo Povia, oggi vittima di un grave lutto. Il cantautore italiano, infatti, spesso divide la critica a causa di alcune sue radicali posizioni su diversi temi scottanti. Nel paese lo ricordiamo per pezzi come “Quando i bambini fanno Oh” oppure “Vorrei avere il becco”, con cui ha vinto il Festival di Sanremo nel 2006.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Governo, Di Maio sicuro: “M5S ancora determinante, non ci divideranno”

Ma stavolta il cantante non ha fatto discutere per le sue dichiarazione, ma per un lutto personale. Infatti nelle ultime ore Povia ha perso il padre. L’uomo si è spento all’età di 88 anni. Le ragioni della sua scomparsa sono ancora ignote. Il cantante ha voluto salutare il padre cercando di concentrarsi più su tutto il bene che gli ha lasciato il padre. Così Povia ha salutato il padre con un lungo messaggio su Instagram, andiamo a vedere il post.

Lutto Povia, il cantante saluta il padre: “Eri troppo avanti”

Povia lutto
Le parole del cantautore su Instagram (via Screenshot Instagram)

Durante questo lunedì, Povia ha deciso di annunciare ai suoi fedelissimi sostenitori il lutto causato dalla morte della padre. Infatti il cantautore ha rivolto al padre un messaggio ricco di amore, per salutarlo l’ultima volta davanti ai suoi 27mila followers.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Can Yaman in posa con Diletta Leotta: “Coppia pericolosa”

Il messaggio di Povia inizia senza troppi preamboli con un sincero: “Ciao papa, sei stato un grande“. Il cantante ha poi proseguito affermando: “Tu mi hai insegnato che cos’è l’ironia ed ad essere sempre schietti e la voglia di fare cose“. Poi il cantautore ha ricordato che quando vinse Sanremo, alla domanda dei giornalisti su chi fosse il suo idolo, Povia senza esitazione ha indicato proprio il padre.

Un commosso Povia ha infine ricordato come resterà sempre il suo bambino, concludendo il messaggio affermando: “Non voglio scriverti di riposare in pace perché tu eri solito dirmi che nella vita eterna non ci si riposa mai, ma piuttosto si gode a pieno la gioia nella luce, tu eri uno troppo avanti. Eri un uomo troppo buono. Ti auguro buon paradiso papà“.