Napoli, giudice ad avvocato di colore: “Sei laureato?” È polemica

Napoli, giudice ad avvocato di colore gli chiede se è ha i titoli ma è consigliere dell’Ordine: “Non è razzismo, è idiozia”

NAPOLI
Avvocato Hilarry Sedu, foto Facebook

Hilarry Sedu è un avvocato napoletano di origini nigeriane. È anche consigliere dell’Ordine ma non tutti lo conoscono. Sicuramente non sapeva chi fosse la Giudice Onoraria ieri mattina presso il Tribunale per i minorenni di Napoli dov’è avvenuto un episodio increscioso bollato come razzista.

Non l’ha definito così l’avvocato Sedu però che ha parlato di “idiozia”. È stato lo stesso legale a spiegare su Facebook il fatto avvenuto ieri in aula. Era giunto il turno della sua causa (un permesso di soggiorno di una donna e la sua figlia) quando la giudice si è rivolta a lui dandogli del “tu”. Dopo ha messo in dubbio che fosse avvocato e gli ha chiesto di mostrare il tesserino da professionista. “Lo faccio – ha scritto  – Stupita o stupida, mi chiede se sono avvocato, poi ancora, mi chiede se sono laureato”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Riciclaggio, fermato imprenditore campano con 200mila euro in auto

Napoli, l’avvocato Sedu: “Giudice non idoneo per l’attività che svolge”

Tribunale per i minorenni di Napoli, stamattina, giunto il mio turno per la discussione di una causa, il neo magistrato…

Pubblicato da Hilarry Sedu su Mercoledì 3 febbraio 2021

“Non è razzismo, è solo idiozia” ha detto su Facebook mentre a Repubblica ha affermato che quel giudice non è idonea “a volgere quell’attività perché discute della capacità genitoriale e incide sulle vite dei minori”.

Per l’avvocato si tratta di un retro pensiero discriminatorio e il comportamento sbagliato viene sottolineato non principalmente nella richiesta di esibire il tesserino ma nella “perseveranza nel chiedermi i titoli”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli, controlli in strada dei carabinieri: arresti, denuncie e sequestri

Ieri era intervenuto anche Maurizio Barruffo, uno dei magistrati che da più tempo lavora in quell’ufficio. Ha espresso stima per l’avvocato Sedu e l’ha invitato a chiarire presso il suo ufficio quello che definisce solo un malinteso.