Amazon, storico cambio al vertice: la decisione di Bezos

Amazon, il fondatore Jeff Bezos ha comunicato un’importante provvedimento presentando i dati dell’ultimo trimestre del 2020

Amazon
Getty Images

Jeff Bezos è uno degli uomini più ricchi del mondo. Dalla fondazione di Amazon che vendeva solo libri nel 1995 ad oggi ne ha fatta di strada. I dati delle vendite del 2020 sono estremamente positivi ma ci sarà comunque un cambio al vertice dell’azienda. Bezos a partire dal terzo trimestre del 2021 non sarà più il Ceo di Amazon.

Il ruolo di amministratore delegato sarà ricoperto da Andy Jassy, oggi CEO di Amazon Web Services. Bezos invece prenderà il ruolo di presidente esecutivo.

Annunciando i dati dell’anno appena passato è stata data anche questa notizia. Il fondatore dell’azienda ha scritto una lettera ai dipendenti spiegando che si impegnerà alla ricerca di nuovi progetti.

Ma chi è il nuovo Ceo Andy Jassy? Ha 53 anni ed è entrato in azienda già nel 1997, due anni dopo la fondazione. Amazon Web Services è stata creata nel 2003 e nel 2006 ne è diventato il capo. In pratica è uno degli uomini più vicini a Bezos.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Clubhouse, cos’è e come funziona il social del momento

Amazon, la pandemia ha favorito l’azienda

Il futuro Ceo di Amazon Andy Jassy (foto Facebook)

Amazon come detto è nata come libreria online e può sembrare un paradosso considerando che oggi per molte librerie fisica la grande multinazionale è vista come una nemica. Tantissimi i lettori nel mondo che comprano online anziché nelle vecchie e care librerie ma con il tempo Amazon è diventato molto altro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> WhatsApp, nuovo metodo per sbloccare l’app: quando sarà disponibile

Oggi vende di tutto ed è presente in tutto il mondo dando lavoro a milioni di persone anche se non sono mancate critiche per certe condizioni in cui versano i dipendenti. La pandemia ha rafforzato l’azienda perché con i cittadini chiusi in casa i negozi online sono stati privilegiati.