Calciomercato Juventus, è ufficiale: tre colpi dal club di Serie A

Calciomercato Juventus, la Vecchia signora si garantisce un giovane di prospettiva e cede due calciatori: i dettagli

Paratici
Il Ds della Juventus Fabio Paratici (Getty Images)

Si apre l’ultimo weekend di calciomercato (la chiusura sarà lunedì 1 febbraio alle ore 20) e la Juventus del Ds Paratici mette a segno le operazioni necessarie per concludere la sessione invernale secondo i programmi.

I bianconeri hanno portato a compimento delle operazioni sull’asse creata con il Genoa. Con un comunicato ufficiale sul proprio sito ha annunciato l’acquisto del classe 2001 Nicolò Rovella proprio dal Grifone e a Genova lasciato in prestito: vestirà la maglia dei liguri fino al 30 giugno 2022. Il contratto che lo legherà alla Juve è in scadenza due anni dopo. L’operazione è costata 18 milioni.

Ma al Genoa la Juventus non ha ceduto solo in prestito ma anche a titolo definitivo. I rossoblù hanno ottenuto per dieci milioni di euro più bonus Manolo Portanova ed Elia Petrelli per otto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Napoli, rinnovo impossibile per Gattuso: Benitez prima scelta

Calciomercato Juventus, l’operazione Rovella conferma i buoni rapporti con il Genoa

calciomercato juventus
Rovella e Bernardeschi (Getty Images)

L’operazione Rovella non garantisce solo alla Juventus uno dei più bravi giovani centrocampisti per il futuro. Fa bene soprattutto al Genoa. La Juve avrebbe potuto prendere Rovella a giugno a parametro zero perché in scadenza di contratto. Il prezzo è di diciotto milioni ma al “maturare di determinate condizioni” alla fine del prestito i liguri potrebbero ottenere 20 milioni.

Una cifra che fa più che bene alle casse della società e che conferma ancora una volta i buoni rapporti tra i due club. Non è infatti la prima volta che avvengono operazioni di questo tipo che garantiscono ai bianconeri giovani di prospettiva e ai rossoblù ossigeno per le casse.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli-Spezia 4-2: highlights, voti, pagelle e tabellino

Nel 2014 si fece così con Sturaro che con la maglia rossoblù fu preso dai torinesi e lo lasciarono in prestito prima di fare la spola. Poi Mandragora, Perin, Rincon, tanti hanno rafforzato e portato a avanti gli ottimi rapporti tra i due club.