Coronavirus, il bollettino di oggi 28 gennaio

Coronavirus Italia, il bollettino di oggi 28 gennaio: contagi, positivi, guariti e morti a livello nazionale nelle ultime 24 ore.

coronavirus bollettino
Bollettino coronavirus: la situazione Covid in Italia.

L’Italia cambierà ancora colore con l’ordinanza che domani firmerà il ministro della Salute Speranza. Il trasferimento nelle nuove fasce di rischio sarà in vigore a partire da domenica 31 gennaio: si va verso un’Italia senza zone rosse. Sicilia e Provincia Autonoma di Bolzano sono attualmente le uniche zone rosse, ma i dati potrebbero consentire un passaggio in arancione. Il Veneto potrebbe passare in gialla, mentre la Lombardia resterà in arancione almeno un’altra settimana (le due settimane necessarie per passare da una fascia di rischio a quella inferiore scadranno soltanto il 7 febbraio). Probabile permanenza in arancione anche per Umbria, Sardegna e Puglia. Allo studio i numeri di Lazio e Piemonte.

LEGGI ANCHE –> Vaccino, AstraZeneca cede alle pressioni dell’Europa: tre consegne a febbraio

Il bollettino coronavirus di oggi 28 gennaio

bollettino coronavirus 28 gennaioPiano pandemico – Il ministro Speranza oggi è stato ascoltato a Roma dai Pm di Bergamo in quanto persona informata sui fatti. Le indagini degli inquirenti sembrano confermare che il piano pandemico dell’Italia era fermo al 2006 e nel 2017 (data del piano più recente) non fu praticamente aggiornato. In programma anche le audizioni di Agostino Miozzo, coordinatore Comitato Tecnico Scientifico, e Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, il bollettino Regione di oggi 28 gennaio


Il bollettino di oggi 28 gennaio: 14.372 contagi, 492 morti, 17.220 guariti. 275.179 tamponi, il tasso di positività si mantiene fisso al 5,2% (+0,0%.)

Diminuisce la pressione sugli ospedali: -64 terapie intensive | -383 ricoveri.


Il Covid-19 è stato l’argomento principale della prima riunione del gruppo di lavoro Salute del G20 presieduto dall’Italia. Al via il monitoraggio che andrà ad analizzare l’impatto della pandemia, la salute globale e gli obiettivi dell’agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.