Morto Iron, giovane rapper coreano: trovato in casa senza vita

Nuovo lutto oggi nel mondo dello spettacolo coreano: morto Iron, giovane rapper trovato in casa senza vita a 29 anni. 

Iron
Iron, giovane rapper sudcoreano (WebSource)

Un secondo lutto scuote il mondo dello spettacolo sudcoreano, dopo la tragica e misteriosa scomparsa dell’attrice Song Yoo-jung (per cui si sospetta che la causa della morte sia il suicidio). È stato trovato morto Iron, giovane rapper che da poco aveva compiuto 29 anni (Jung Hun-cheol il suo vero nome). Il K-pop, la musica popolare in Corea del Sud che negli anni ha trovato una fetta di pubblico in tutto il mondo, perde una star.

I media coreani riportano alcuni dettagli: nella giornata di ieri il corpo è stato ritrovato sanguinante e senza vita su un letto coperto di fiori all’interno del suo appartamento a Seoul. A farne la scoperta è stata la sua guardia del corpo.

LEGGI ANCHE –> Corea del Sud, è morta l’attrice Song Yoo-jung: ipotesi suicidio

K-Pop, morto il giovane rapper Iron

iron

La famiglia ha deciso di non procedere con l’autopsia. Le cause del decesso non sono state ancora chiarite, il trasporto d’urgenza in ospedale non è servito: il rapper era già morto. Che sia stato suicidio? La polizia indaga per capire cosa è successo davvero in casa della star coreana.

Nel 2014 era arrivata la popolarità grazie al talent “Show me the money”, ma ben presto Iron ha avuto problemi con la legge e con l’abuso di droghe. In passato è stato condannato ad alcuni mesi di carcere per aver abusato e picchiato una sua ex fidanzata. A dicembre, poi, ha aggredito un giovane 18enne con una mazza da baseball in seguito ad una lite per futili motivi (l’accusa di avergli girato della musica contaminata da un virus).

LEGGI ANCHE –> Bambino 9 anni morto in camera: suicidio o ennesima “sfida” online?

L’industria della musica e dello spettacolo in Corea del Sud è descritta come senza scrupoli, piena di pressioni e fin troppo esigente. Questi giovani artisti vengono proiettati fin da subito in una vita da star, fatta di fama e soprattutto di eccessi. Eccessi che troppo spesso non riescono più a reggere e che li conduce alla morte per suicidio pur di liberarsene.