Covid, stop viaggi in Usa. Parzialmente chiusa anche l’Australia

Covid, stop viaggi in Usa da gran parte dell’Europa. L’Australia chiude per tre giorni con la Nuova Zelanda

Covid voli usa
Getty Images

Tra i primi provvedimenti del nuovo presidente americano Joe Biden c’è lo stop agli ingressi negli Stati Uniti per molti cittadini non statunitensi. Divieto per chi volerà dal Regno Unito, l’Irlanda, il Brasile ma anche molti Stati del vecchio continente. Fanno paura le varianti in alcuni casi ancora poco conosciute.

Proprio per via delle segnalazioni di queste negli States, saranno vietati anche i voli provenienti dal Sudafrica. Alcuni contagi riconducibili alla variante Covid di quel paese infatti sono stati riscontrati nel territorio americano.

Queste decisioni fanno parte nel programma della nuova amministrazione Usa per combattere l’epidemia. Uno dei punti della campagna elettorale di Biden era proprio la lotta al virus. Gli Stati Uniti restano il primo paese al mondo più colpito dal Covid: i contagi hanno superato quota 25 milioni mentre i morti sono oltre 419mila.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Usa, c’è la data dell’impeachment di Trump: l’8 febbraio al Senato

Covid, Australia chiuse il passaggio con la Nuova Zelanda

Anche l’Australia ha preso decisioni importanti per quanto riguarda l’ingresso nel proprio territorio. Il ministro della Salute Greg Hunt ha annunciato che per 72 ore lo stop dai voli provenienti dalla Nuova Zelanda dopo il primo contagio locale avvenuto nel paese dopo oltre due mesi.

Tra le diverse varianti si teme che la sudafricana sia la più contagiosa e le autorità australiane hanno paura che il caso della donna di Auckland, in Nuova Zelanda, sia la variante del paese africano.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid in Nuova Zelanda, primo caso locale dopo due mesi

Una donna 56enne rientrata ad Auckland in 30 dicembre, era stata in isolamento presso una struttura governativa per due settimane. Dopo la negatività di due tamponi le è stato consentito uscire ma è poi risultata positiva, facendo scattare l’allarme.