Vaccino Moderna, gravi reazioni allergiche in California: ritirato lotto

In California diverse persone che hanno ricevuto il vaccino di Moderna hanno sviluppato delle reazioni allergiche. Così è stato sospeso un lotto di dosi.

vaccino Moderna
Diverse reazioni allergiche in seguito alla somministrazione (Getty Images)

Cresce la preoccupazione negli Usa a causa di un lotto del vaccino di Moderna. Infatti in California sono diverse le reazioni allergiche registrate dai pazienti, così l’epidemiologa Pan ha fatto scattare l’allarme. Infatti stando all’epidemiologa ci sono state un numero superiore di reazione rispetto alle aspettative. Così anche le autorità della California sono intervenute per sospendere il lotto.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Conte alla Camera: “Crisi senza fondamento: provocherà danni” – DIRETTA

Inoltre Erica S. Pan, in seguito all’evento, ha affermato: “Un numero superiore al solito di possibili reazioni allergiche con un lotto specifico di vaccino Moderna somministrato in una clinica“. Stando alle parole del Dipartimento di alute pubblica della California, con una nota, ha annunciato il ritiro delle dosi del lotto Moderna 041L20A. Andiamo quindi a vedere la situazione nel paese americano, ancora oggi il più colpito dalla pandemia.

Vaccino Moderna, problemi con un lotto: continuano a salire i casi con il paese

vaccino Moderna
L’andamento della pandemia nel paese americano (Getty Images)

Preoccupa quindi la situazione per il lotto del vaccino Moderna. Infatti la situazione pandemica negli Usa resta la più grave al mondo, leader di casi e di decessi al mondo. Inoltre solamente con l’immunizzazione di massa il paese riuscirà a scacciare via la pandemia. Proprio per questo motivo il nuovo Presidente degli Usa, Joe Biden, ha promesso di eseguire 100 milioni di vaccinazioni nei primi 100 giorni di presidenza.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Ufficiale, Procida è Capitale Italiana della Cultura 2022

Infatti nell’ultimo bollettino emanato dalla John Hopkins University i casi nel paese americano sono ben 174.513, mentre invece i nuovi decessi sono ben 1.730. Una situazione a dir poco preoccupante, visto che dall’inizio della pandemia il totale dei casi ha quasi raggiunto i 24 milioni (23.936.773 casi confermati) ed oltre 397mila decessi.