Lisa Montgomery, eseguita condanna a morte: prima donna in 70 anni

Usa, Lisa Montgomery, condanna a morte eseguita. Aveva ucciso una donna incinta e tagliato il ventre per prendere la bambina

Lisa Montgomery
Getty Images

Aveva commesso un delitto efferato nel 2004 uccidendo una ragazza si ventitré anni incinta. Le tagliò anche il ventre. Per Lisa Montgomery è stata eseguita la condanna, l’unica donna detenuta nel braccio della morte negli Stati Uniti.

L’ultima condanna a livello federale di una donna risaliva a 68 anni fa poi l’ormai ex presidente Donald Trump ha ristabilito la competenza governativa per alcuni reati di pena capitale. Il giudice distrettuale James Patrick era riuscito a bloccare l’iniezione fatale sostenendo che una Corte doveva prima accertare che la detenuta avesse delle incapacità mentali.

Visto l’impegno nel neo presidente Joe Biden, si credeva che la donna si potesse salvare commutando la pena in altro. La condanna rinviata dal giudice distrettuale era prevista per ieri ma è stata eseguita perché è poi intervenuta la Corte Suprema degli Stati Uniti dando il via libera al dipartimento di Giustizia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>  Donald Trump sospeso da Youtube per una settimana: il motivo

Lisa Montgomery, quale fu l’atroce delitto

Il delitto scosse l’America. Bobbie Jo Stinnett era una ragazza di ventitré anni che nel dicembre 2004 era quasi al nono mese di gravidanza. La donna aveva dei cuccioli di cane e la Montgomery si presentò con la scusa di volerne prenderne uno per sé.

Una volta entrata in casa strangolò la Stinnett e con un coltello da cucina provò a estrarre la bambina che aveva in grembo per poi voler far credere fosse sua.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, OMS: “Niente immunità di gregge nel 2021”

Gli avvocati della Montgomery hanno cercato di difendere la 52enne sostenete che gli abusi ricevuti dalla donna quando era piccola dal compagno della mamma, hanno causato terribili danni celebrali. In questi giorni sono arrivati appelli da ogni parte del mondo affinché non venisse uccisa ma e che la condanna a morte si tramutasse in una pena pesante.