Crescenzio Sepe, l’ex cardinale di Napoli è positivo al Covid

Crescenzio Sepe, dopo i test di ruotine è risultato positivo. Ora è in isolamento e non presenta nessun simbolo

Sepe
Getty Images

Il Covid ha colpito anche Sepe. L’ex cardinale di Napoli è risultato positivo dagli esami del tampone. La Curia partenopea fa sapere che il prelato è dunque in isolamento. Il tampone è stato fatto non perché ci fosse qualche sospetto, sintomi o contatto con altre persone risultate positive.

Sepe è stato sottoposto al test per i regolari controlli. In questo momento si trova presso il proprio appartamento nella Curia e non ha alcun sintomo. Tra dieci giorni sarà sottoposto a un nuovo tampone.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli, accoltella la sua ex 17enne: non accettava la fine della relazione

Crescenzio Sepe ha da poco lasciato l’incarico che di guida della Curia di Napoli. Papa Francesco a dicembre ha nominato al suo posto il casertano Domenico Battaglia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Il vaccino Moderna arriva in Italia – VIDEO

Pubblicato da ANSA Campania su Mercoledì 13 gennaio 2021

Crescenzio Sepe, già a settembre rischiò il contagio

A settembre Sepe rischiò seriamente di contrarre il virus. Andò a far visita al Napoli calcio in ritiro a Castel di Sangro. In quell’occasione incontro il presidente Aurelio De Laurentiis. I due si salutarono calorosamente con abbraccio ma il numero azzurro risultò poi positivo. A tampone però l’esito fu negativo per Sepe.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Procida, arrestato assessore: l’accusa è tentativo di estorsione

Originario di Carinola, nell’aversano, ha ricoperto l’incarico di Cardinale di Napoli dal 2006 su nomina di Papa Benedetto XVI. Partecipò al conclave che elesse il pontefice tedesco e a quello del 2013 di Papa Francesco.

Nel 2018 Sepe si dimise dalla carica di Arcivescovo per raggiunti limiti d’età (75 anni secondo il diritto canonico) ma il Papa prolungò l’incarico per altri due anni. Poi lo scorso 12 dicembre c’è stata la nomina di Battaglia.