“Mattarella agente segreto degli inglesi”: l’ultima bufala del web

“Mattarella agente segreto degli inglesi”: arriva dagli Usa l’invenzione secondo cui il presidente sarebbe anche stato arrestato

Non esiste confine per l’immaginazione dei creatori delle bufale. Se molti ormai hanno gli anticorpi contro le virali invenzioni di ogni ordine e grado, tanti, purtroppo, cadono ancora nelle fake news, anche nelle più fantasiose.

L’ultima riguarda il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Sul Parler, social alternativo a Twitter (ma non concorrente visti i differenzi numeri) molto utilizzato dalla destra americana e che in queste ore è stato chiuso, circola un video. Secondo l’autore l’inquilino del Quirinale sarebbe un agente del M16, il servizio segreto britannico.

Nel video c’è un uomo seduto alla scrivania che parla alla webcam del pc. Mostra anche una foto (per nulla chiara) dal suo cellulare. Dice che Mike Pompeo – Segretario di Stato statunitense – e Mattarella, vengono arrestati dalla polizia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Azzolina: “In zona gialla tutto aperto tranne le scuole, sono preoccupata”

Nuova teoria complottistica: “Ci toglieranno carte di credito”

Fake Mattarella
Screen video

L’Italia sarebbe l’ultimo tassello di un piano cospirazionista organizzato contro la Nato e gli Stati Uniti con la regia ovviamente del Regno Unito. Ovviamente l’ultimo atto del grande complotto in ordine di tempo è l’eliminazione politica di Donald Trump.

Il video è stato pubblicato su BitChute e da lì ha poi trovato terreno fertile su Parler. La persona che parla è un uomo di mezz’età. Comincia dicendo che sono iniziati i “dieci giorni di buio” ed è probabile che non funzioneranno più internet né le carte di credito.

L’uomo parla per sentito dire: “mi è stato detto” che la gente dovrà abituarsi a stare senza carte di credito. Quando mostra la foto sul cellulare dice che “presumibilmente” è il Presidente della Repubblica Italiana mentre viene arrestato, aggiungendo che “non so se è reale o meno”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Recovery Fund, Gualtieri invita alla calma: “Il piano è più robusto”

Anche sul ruolo dell’Italia in questo fantomatico complotto afferma “mi è stato detto”. Nessuna fonte, niente citazione, ma video del genere possono creare grandi problemi perché com’è noto le teorie cospirazioniste trovano molti proseliti.