WhatsApp, questa truffa ruba l’account: come difendersi

La nuova truffa che circola su WhatsApp rischia di rubare gli account colpiti. Andiamo a vedere come diffendersi dal raggiro. 

WhatsApp truffa
Nuovo raggiro per l’app di messaggistica più famosa al mondo (Screenshot)

Anche nel 2021 WhatsApp rimane una delle app più utilizzate al mondo, con oltre 2 miliardi di utenti in tutto il mondo. Eppure ogni giorno ci sono diversi pericoli che minano la sicurezza dell’applicazione. Per questo motivo bisogna mantenere sempre alta l’attenzione sull’applicazione, visto che nonostante le varie policy sono tantissimi i malintenzionati pronti ad intervenire sull’app per raggirare i più creduloni.

POTREBBE INTERESSARTI >>> WhatsApp, come mandare messaggi programmati: semplice trucco

Inoltre negli ultimi giorni, diversi utenti hanno segnalato la truffa che addirittura rischia di farci perdere l’account. Il raggiro sarebbe sempre più diffuso sulla versione desktop dell’applicazione, ossia WhatsApp Web. Per fermare i malintenzionati è intervenuta addirittura la Polizia di Stato. Questo avverrebbe con il codice di autenticazione dell’utente per accedere all’app su desktop. Andiamo quindi a vedere come prevenire l’attacco dei malintenzionati.

WhatsApp, come difendersi dalla truffa: colpisce la versione Web

WhatsApp truffa Web
La nuova truffa su desktop (Screenshot WABetaInfo)

Come abbiamo anticipato la truffa colpisce tutti gli utenti che utilizzano WhatsApp Web. Infatti quando un utente accede per la prima volta alla versione Web, gli viene mandato tramite Sms questo codice di autenticazione, personale e che non deve mai essere pubblicato. I malintenzionati così proveranno a chiedervi tale codice. Una volta ottenuto, così, riusciranno ad impossessarsi del vostro account, rubando così informazioni e dati sensibili.

POTREBBE INTERESSARTI >>> WhatsApp, si aggiorna la versione Web: l’estensione fa impazzire gli utenti

Per prevenire il raggiro consigliamo a tutti di diffidare da messaggi di richiesta del codice. Specie se questi messaggi arrivano in privato. Infatti WhatsApp non contatterà mai un utente in privato, nè tantomeno personalmente. Gli unici contatti che si possono avere con l’applicazione o sono via mail per il servizio di assitenza, oppure con messaggi automatici, come nel caso dell’invio dei codici di autenticazione. Per questo motivo bisogna evitare ed ignorare sempre queste richieste.