Coronavirus, il bollettino di oggi 5 gennaio

Coronavirus Italia, il bollettino di oggi 5 gennaio: contagi, positivi, guariti e morti a livello nazionale nelle ultime 24 ore.

bollettino coronavirus oggi
Il bollettino coronavirus di oggi

La notizia del giorno è stata data poche ore fa dal ministro della Salute Roberto Speranza: presto un vaccino italiano potrà essere disponibile. Si tratta del farmaco Rei Thera, sperimentato dallo Spallanzani, che ha già dato i primi incoraggianti risultati. Il ministro ha scritto: “Se si confermeranno i dati ottenuti finora avremo un vaccino efficace e sicuro con una sola dose invece che con due. Sarà prodotto interamente in Italia grazie alle nostre eccellenze scientifiche”. Una svolta che potrebbe arrivare già nei prossimi mesi (sei mesi per concludere la fase due e la fase tre), dando un impulso fondamentale alla lotta contro il coronavirus. Sarà infatti possibile produrre in Italia 100 milioni di dosi di vaccino all’anno, basterà una dose e potrà essere conservato in un normale frigorifero.

LEGGI ANCHE –> Dpcm gennaio, le nuove misure anti-Covid

Il bollettino coronavirus di oggi 5 gennaio

Bollettino coronavirus oggi
Bollettino coronavirus oggi 5 gennaio


Il bollettino di oggi: 15.378 contagi, 649 morti
, 16.023 guariti. 135.106 tamponi effettuati e tasso di positività che cala di due punti percentuali e mezzo (oggi 11,4%).

-10 terapie intensive | +78 ricoveri

LEGGI ANCHE –> Bolzano, frana su albergo Eberle: hotel in parte crollato – VIDEO


Ad oggi nel nostro Paese 182.442 vaccini sono stati somministrati, quasi totalmente a operatori sanitari e sociosanitari (in piccole percentuali a personale non sanitario ed ospiti di strutture residenziali).

In Italia oggi è il giorno dell’arrivo di altre 470 mila dosi del vaccino Pfizer, ancora l’unico approvato dall’Agenzia del farmaco europea. Questa è la seconda tranche di spedizioni destinate al nostro Paese. L’Italia in questa prima fase – secondo gli accordi commerciali con l’Unione Europea – ha diritto a 3,4 milioni di dosi. I farmaci saranno distribuiti direttamente dalla Pfizer nei 294 punti di somministrazione indicati dalle Regioni al commissario per l’emergenza Arcuri.