Calciomercato Napoli, Giuntoli aveva l’accordo: De Laurentis blocca tutto

E’ sempre più un rebus il calciomercato del Napoli, con De Laurentiis che non sembra disposto ad acquistare nuovi giocatori a meno che non ci siano cessioni.

Calciomercato Napoli
Il presidente azzurro blocca l’acquisto (Getty Images)

Oramai è gennaio ed è tempo di calciomercato invernale, con il Napoli chiamato a riparare la rosa che fino ad oggi ha portato gli azzurri a nove punti dal Milan capolista. Dalla dirigenza però non sembrerebbe esserci la volontà di investire sul mercato di riparazione, infatti il patron Aurelio De Laurentiis ha dato l’ultimatum a Cristiano Giuntoli.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Ancelotti torna a parlare del Napoli: “Zielinski un grande, Lozano top”

Infatti la linea dettata dal presidente sarebbe quella di nuovi innesti solamente in caso di cessione. Una linea chiara per DeLa, che per quest anno non vuole più temere di fare investimenti sbagliati. Eppure Giuntoli sembrava aver chiuso un colpo dalla Polonia, ma l’operazione è stata fermata proprio dal presidente. Andiamo quindi a vedere chi era il calciatore vicinissimo al Napoli.

Calciomercato Napoli, Giuntoli aveva Karbownik in pugno: De Laurentiis ha bloccato tutto

Calciomercato Napoli
Il terzino polacco Michał Karbownik (Getty Images)

A svelare il clamoroso retroscena di mercato, ci ha pensato il giornalista di Canale 21, Umberto Chiariello. Infatti come riporta il giornalista, De Laurentiis avrebbe imposto un diktato, ossia: “Devono uscire due esterni difensivi, altrimenti non arriverà nessuno“. L’obiettivo di Crustiano Giuntoli adesso è piazzare Kevin Malcuit ed un altro terzino.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Napoli, la festa costa caro ad Osimhen: arriva una multa salatissima

Eppure lo stesso Ds azzurro aveva concluso l’operazione direttamente dal campionato polacco. Infatti Giuntoli si era assicurato le prove del terzino calasse 2001 Michał Karbownik, già in nazionale maggiore con la Polonia. Il Napoli aveva così trovato l’accordo con il Legia Varsavia, ma De Laurentiis ha fatto saltare tutto affermando: “Mai più polacchi in vita mia, non ne voglio sentir parlare“. Ovviamente è chiara la frecciatina alla vicenda Arkadiusz Milik, che ha deluso e non poco il presidente azzurro.