Ecoincentivi per auto e moto: tutti i dettagli dei nuovi bonus

Ecoincentivi per auto e moto, ecco quali sono le cifre a partire dal nuovo anno: si attendono però i dettagli

Ecoincentivi
Getty Images

Anno nuovo, nuovi bonus. Con il via libera del Senato sono partiti dal 1 gennaio gli ecoincentivi per automobili e ciclomotori anche se mancano ancora alcuni dettagli da definire nei prossimi giorni. I benefici riguardano l’Isee e ovviamente la categoria inquinante del mezzo.

Sono 420 milioni di euro stanziati dallo Stato per le auto e i veicoli commerciali. Di questi 120 milioni di auto ad emissioni di anidride carbonica fino a 60 g/km (incluse le auto elettriche e e le ibride); 250 milioni emissioni di CO2 comprese tra 61 e 135 g/km e 50 i mezzi commerciali.

Scadenza semestrale per le due suddette categorie: per la prima i fondi scadono il 30 giugno 2021 mentre per la seconda il 31 dicembre 2021. In caso di contemporanea rottamazione di un’auto immatricolata entro il 31 dicembre 2010, l’incentivo per l’auto ad emissioni di CO2 comprese fra 0 e 20 g/km, è pari a 5.000 a carico dello Stato e 1.000 dal concessionario.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> 2021, anno nuovo con la stangata: aumento di prezzi e tariffe

Ecoincentivi per auto e moto, le cifre per le moto

ecoincentivi
Getty Images

Per chi appartiene a un nucleo familiare con Isee inferiore a 30mila euro, il contributo sarà pari al 40% del prezzo del veicolo elettrico se questo costa non più di 30mila euro con potenza massima fino a 150 kW (204 CV). In questo caso il fondo è di 20 milioni ma potrebbe aumentare se ci fosse bisogno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Chiara Lubich, stasera in tv con Cristiana Capotondi: chi era

Le cifre messe a disposizione per le due ruoto sono ovviamente più basse. Il fondo è di 20 milioni e se si rottama un mezzo di Euro 0, 1, 2 o 3, fino a un massimo di 4000 euro, senza Iva, il contributo è del 40%. È possibile acquistare un ciclomotore anche senza rottamazione ma in quel caso il contributo cala: è del 30% del prezzo d’acquisto che può essere massimo 3000 euro senza calcolare l’Iva.