Natale, stretta spostamenti: è scontro tra maggioranza e centrodestra

E’ caos al Governo sulla stretta degli spostamenti di Natale. Al momento è scontro tra la maggioranza ed il centrodestra sul caldo tema.

Natale stretta spostamenti
Scontro in Parlamento sulle nuove restrizioni (Getty Images)

Non tira bella aria nella politica italiana dopo la stretta degli spostamenti a Natale, con lo scontro tra maggioranza ed opposizione sempre più acceso. Infatti le nuove misure per giorni festivi e pre-festivi hanno suscitato l’indignazione del centrodestra. Le nuove norme cololeranno l’Italia tutta di rosso, per evitare la nuova ondata di contagi durante l’inizio dei vaccini. Infatti le limitazioni termineranno il 6 gennaio, subito dopo l’epifania.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Decreto Natale, Conte riceve l’ok ma è tregua armata: la situazione

A difendere il Governo ci ha pensato il Partito Democratico, con il segretario Zingretti che sta facendo scudo alle nuove restrizioni imposte dal Decreto Natale. Infatti in merito, il segretario del Pd ha affermato: “Il Governo ha varato nuove misure di contenimento, molto severe, per contenere la pandemia. Accanto a questo ha definito e programmato nuovi sostegni per le attività economiche colpite“.

Inoltre sempre il massimo esponente del Pd ha rivendicato anche la scelta della linea dura, affermando che è stata proprio la delegazione di centrosinistra a dettare le nuove misure. L’obiettivo del PD infatti è quello di evitare gli errori fatti in estate. Infine sempre Zingaretti ha puntato il dito contro i negazionisti di centrodestra, affermando: “Abbiamo messo a tacere le folli teorie negazioniste che hanno avuto un’influenza negativa sui comportamenti di molti“.

Natale, Meloni attacca la stretta sugli spostamenti: “E’ surreale”

Natale stretta spostamenti
La Meloni attacca le nuove misure (Getty Images)

Le nuove misure hanno scatenato l’indignazione social del Centro-destra. In primo piano sulle misure imposte da Conte, c’è la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. Infatti l’esponente di centro-destra ha attaccato Conte, affermando che il comportamento del premier è risultato “strafottente” sia sulla decisione sia sui ristori. Stando alle parole di Meloni, al momento, il Governo avrebbe i soldi solo per Bar e Ristoranti.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid, rischio fuga dalle città prima del lockdown: la situazione

Arriva anche l’attacco di Forza Italia, che in merito afferma: “La misura è colma, il tempo per continuare a prendere in giro gli italiani finito” – continua la capogruppo al Senato, Anna Maria Bernini – “Il decreto sui ristori di Natale non compensa affatto i danni del lockdown, perchè i 645 milioni previsti sono del tutto insufficienti“.

Così cresce la tensione al Governo, con l’opposizione ancora una volta sul piede di guerra. Ma mancherebbe l’equilibrio anche tra la maggioranza. Infatti anche Italia Viva sarebbe sul piede di guerra, con Renzi che al momento ha promesso solamente una pace armata.