Covid, Abc Napoli apre alle rateizzazioni per le famiglie in difficoltà

A causa del Covid, l’Abc Napoli ha aperto alla rateizzazione per le famiglie in difficoltà. Sarà accessibile per le famiglie in difficoltà.

Covid Abc Napoli
La sede dell’acqua bene comune (Sito Abc)

Il Covid ha influito notevolmente nell’economia italiana, con un gran numero di famiglie che si sono trovate senza lavoro ed in difficoltà. Proprio per questo motivo l’ABC Napoli ha deciso di aprire alla rateizzazione per le famiglie più in difficoltà. L’azienda che gestisce il servizio idrico nel napoletano ha adottato misure straordinarie per misure straordinarie per favorire l’utenza in difficoltà.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Natale in zona rossa: quando serve autocertificazione e cosa si può fare

I piani di rateizzazione, infatti, sono partiti dallo scorso aprire, in grado di offrire maggiore flessibilità ai chi è in difficoltà economica. Infatti l’Abc ha scelto l’esenzione degli interessi moratori per le fatture dei primi tre trimestri del 2020. Inoltre sempre l’Abc, in concomitanza all’avanzare della situazione epidemiologica ci sono state iniziative per la salvaguardia di utenti e dipendenti.

In merito è intervenuto anche Sergio D’Angelo, commissario straordinario dell’Abc Napoli, affermando che la battaglia è ancora lunga. Andiamo quindi a vedere il piano di D’Angelo per la rateizzazione delle bollette degli utenti in difficoltà.

Covid, il commissario dell’Abc Napoli: “Ulteriori misure per agevolare l’utenza”

Covid Abc Napoli
Il comunicato di Sergio D’Angelo (Screenshot)

Sergio D’Angelo, commissario straordinario dell’Abc Napoli ha così comunicato tutte le misure prese dall’Acqua Bene Comune che prevede non solo il ricorso alle rateizzazioni ma anche l’ampliazione al periodo di emissione e scadenza delle fatture per le quali prevedere l’addebito degli interessi moratori.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Natale, Conte: “Zona rossa nei giorni festivi, questo non è un Dpcm”

D’Angelo afferma che con la normativa odierna si attuano condizioni migliorative di quelle previste dalla normativa vigente. Ovviamente il provvedimento sarà attuato a tutti gli utenti che ne faranno richiesta. Saranno concesse le autorizzazioni per le fatture 1/20, 2/20 e 3/20, senza il versamento di un acconto per le morosità fino a 1000 euro.

Infine D’Angelo ha concluso: “Ancora una volta, con atti tangibili ed immediati, Abc dimostra la piena consapevolezza del servizio pubblico che svolge anche a tutelando sempre più le fasce deboli della popolazione“.