Inter-Napoli, brutto infortunio per Mertens: le condizioni

Inter-Napoli, brutto infortunio per Dries Mertens dopo appena quindici minuti: le condizioni dell’attaccante, uscito in lacrime.

infortunio Mertens
(screenshot video ESPN)

La partita di Dries Mertens allo stadio Meazza di Milano termine dopo sedici minuti. Un brutto infortunio alla caviglia: il numero 14 va giù, in lacrime. Prova a rialzarsi, ma non ce la fa. Dalla panchina si teme il peggio e viene effettuato subito il cambio: dentro Andrea Petagna. Cosa è successo in Inter-Napoli? Poco dopo il decimo minuto di gioco Lozano serve “Ciro” Mertens, che controlla e indirizza verso il secondo palo. Darmian attento nella diagonale difensiva, nulla di fatto per il Napoli. Al termine dell’azione l’attaccante azzurro dà subito segni di problemi fisici: si accascia a terra dolorante e i suoi restano momentaneamente in dieci. La caviglia sinistra non promette bene, l’espressione di dolore di Dries viene immortalata dalle telecamera presenti al Meazza. Lo staff medico lo aiuta al momento dell’uscita del campo: il suo Inter-Napoli è durato appena sedici minuti. Si tratta di una distorsione, ma soltanto nei prossimi giorni si potrà sapere con certezza se sono stati colpiti anche i legamenti.

LEGGI ANCHE –> Napoli, la rivelazione di Gattuso in diretta tv!

Inter-Napoli, infortunio Mertens: ecco come sta

infortunio Mertens
Dries Mertens (Getty Images)

Non ci sono ancora notizie ufficiali sulle condizioni dell’attaccante azzurro, miglior marcatore della storia del club partenopeo. L’assenza di Mertens in un momento delicato come questo (Inter questa sera, domenica la Lazio a Roma e ancora una gara in notturna mercoledì). Come se non bastasse, Victor Osimhen resta ad Anversa per effettuare un percorso di lavoro specializzato per recuperare dall’infortunio alla spalla rimediato in nazionale. Gennaro Gattuso ha soltanto Andrea Petagna per il ruolo di punta centrale, Fernando Llorente è ai margini e Arek Milik è fuori dalla rosa. Una posizione fondamentale per la formazione azzurra, che rischia di restare scoperta. Possibili alternative potrebbero essere Piotr Zielinski o Hirving Lozano nel ruolo di falso nueve, dove in passato è stato provato anche il capitano Lorenzo Insigne.

LEGGI ANCHE –> Juventus, l’agente rivela: “Il Napoli ci ha provato in tutti i modi”