Covid, Boccia alle Regioni: “Il modello a zone funziona”

La situazione Covid in Italia migliora ulteriormente, con il ministro Boccia che alle Regioni comunica che il modello a zone è funzionante.

Covid Boccia
Le parole del Ministro degli Affari Regionali (foto pagina Facebook)

Torna a parlare alle regioni il Ministro agli Affari Regionali, Francesco Boccia, che ha riportato la situazione Covid in Italia. Una situazione che nonostante le polemiche negli ultimi giorni si sta mostrando in continuo migliormento. Infatti il tasso di positività dei tamponi è spesso sotto al 10% ed inoltre le guarigioni sono più dei ricoveri. Nell’ultima giornata, infatti, abbiamo visto come i nuovi casi sono stati “solamente” 14.839, un dato in discesa rispetto al mese di Novembre, dove i nuovi casi erano costantemente sopra le 20mila unità.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Istat, lo studio rivela: Italia verso 700mila morti, mai così tanti

Ma proprio a causa dei miglioramenti, molti esponenti della classe politica hanno chiesto maggiori aperture in vista delle feste natalizie, apertura accolta inizialmente dal Premier Giuseppe Conte. Ma nelle ultime ore il Presidente del Consiglio, su suggerimento del Cts è pronto a mettere l’intero paese in zona rossa o aracione. Andiamo quindi a vedere le parole di Boccia sulla situazione pandemica in Italia.

Covid, Boccia fiducioso alle regioni: “Il modello sta funzionando”

Covid Boccia
Il ministro degli Affari Regionali, Francesco Boccia (Getty Images)

In videochiamata con le Regioni il ministro Boccia ha ribadito il funzionamento del modello a zone, con il dato dell’indice Rt che è sceso dal 1.7 di fine novembre allo 0.8 di questa settimana. Un vero e proprio successo, con il Governo che completa l’obiettivo di far scendere l’Rt sotto all’1 dopo che il dato si era avvicinato addirittura a 2. La dichiarazione di Boccia è arrivata dopo la conferenza con le Regioni in cui si è comunicato il piano vaccini. Inoltre il ministro resterebbe particolarmente convinto di mantenere le restrizioni durante le festività natalizie.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Vaccino, è ufficiale: il piano è pronto. Al via ai primi di gennaio

Boccia infatti ha affermato: “Oggi diamo il via libera al piano di distribuzione dei vaccini e domani portiamo il documento condiviso in Conferenza Stato-Regioni in modo da renderlo subito operativo anche dal punto di vista formale“. Il ministro ha concluso affermando che insieme alle Regioni si è fatto un lavoro puntuale e rigoroso. Infine Boccia ha affermato che la campagna vaccinale sarà una vittoria collettiva.