Mes, approvata la riforma: 156 voti favorevoli in Senato. Salvini: “Robin Hood al contrario”

Il Mes passa anche in Senato con 156 voti favorevoli, ma c’è chi come Salvini si oppone alla riforma. La situazione in aula.

Mes Salvini
Il senatore Matteo Salvini in aula (Getty Images)

Dopo tante polemiche, molte accuse e grandi discussioni fuori e dentro le aule parlamentari, la riforma del Mes viene approvata. Sia Camera che Senato, infatti, hanno votato a favore permettendone la risoluzione. Una situazione che permette alla maggioranza di rilassarsi un attimo dopo aver dovuto dimostrare coesione.

Non sono mancate, però, le scintille. Italia Viva, infatti, ha rifiutato di aderire alla riforma con un discorso molto polemico di Renzi. Anche il Movimento 5 Stelle ha deciso di opporsi con forza. In questo caso, però, non tutti i pentastellati viaggiavano seguendo la stessa linea di pensiero.

In aula, inoltre, ha fatto scalpore anche il discorso del senatore Matteo Salvini, leader della Lega.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Mes, il M5S si oppone: “Con noi non sarà mai attivato”

Mes, la disapprovazione di Matteo Salvini

Salvini mes
Matteo Salvini, leader della Lega (Getty Images)

“Conte si metta la mano sul cuore, a Natale c’è chi ha bisogno di affetto”, spiega il leader della Lega dopo le parole del premier Conte. Matteo Salvini, infatti, ha spiegato che il centrodestra è aperto al dibattito, ma solo se al centro del confronto c’è l’idea di Italia del futuro. In merito alla riforma del Mes, inoltre, ha palesato tutto il proprio dissenso usando una metafora davvero particolare.

“Il Mes è il Robin Hood al contrario, toglie soldi a chi ha bisogno per salvare le banche tedesche”, aggiunge il leader della Lega nel suo discorso in Senato. Per questo motivo, quindi, il suo partito ribadisce il “no” secco al Mes sanitario. “Stiamo morendo di tagli, basta austerità”, conclude il senatore.

LEGGI ANCHE >>> Juve-Napoli, deciso quando si riunirà il Collegio di garanzia del CONI: la data