Caivano, blitz al Parco verde con i cani: droga nascosta sui tetti

Caivano, blitz al Parco verde: identificate 94 persone. A casa di una coppia 135 bustine di marijuna. Sequestrate anche delle auto

mafia catania blitz
Getty Images

Il Commissariato di polizia di Afragola, i carabinieri della Tenenza Carabinieri di Caivano e la Polizia Locale, hanno effettuato un blitz nel Parco verde di Caivano, in provincia di Napoli, identificando 94 persone. Di queste 32 erano già note alle forze dell’ordine per precedenti penali.

Sul tetto di una casa sono state trovate varie sostanze stupefacenti, eroina (72 grammi), (84 grammi cocaina), crack (43 grammi) e marijuana (88 grammi). Nell’operazione infatti sono intervenute anche le unità cinofile. Tutta questa droga, nascosta sotto vari materiali abbandonati, è stata scoperta grazie a un solo cane antidroga, Dorian.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Terremoto a Castellina in Chianti: scossa di magnitudo 3.1

Blitz al Parco verde, trovati anche animali in stato di abbandono

Oltre il materiale stupefacente sono state sequestrate anche delle auto. Delle 75 controllate, 5 sono state sottoposte a fermo. Oltre alla mancanza di copertura assicurativa sono state contestate varie violazioni come la guida pericoloso e la circolazione senza patente, l’assenza di documenti e la mancata revisione.

Con dei tecnici del Comune di Caivano sono state abbattute delle porte e dei cancelli costruiti nel Parco abusivamente utili allo svolgimento dell’attività di spaccio. In un’area pubblica sono state trovate anche un’oca e due galline in stato di abbandono, affidate ora alle cure del personale del servizio Veterinario dell’Asl Napoli2.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Venezia, Mose alzato fino al pomeriggio: prima volta in notturna

Le forze dell’ordine hanno anche controllato la casa di una coppia sulla Circumvallazione Ovest. Sono state trovate 123 bustine con circa un chilo e mezzo di marijuana e vari materiali utili al confezionamento della droga.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Firenze, arrestato per stalking e revenge porn: la ex è minorenne