Covid, vietato il Capodanno in piazza: sì alla Messa di Natale

A causa delle restrizioni Covid-19, sarà vietato il Capodanno in piazza. Mentre invece verrà concessa la Messa di Natale.

Covid Capodanno
Tutte le restrizioni in vista del primo giorno del 2021 (WebSource)

Il nuovo Dpcm, pronto ad essere pubblicato nei prossimi giorni dovrebbe prevedere anche delle norme in vista del Capodanno. Infatti proprio a causa della situaizone pandemica non sarà concesso festeggiare il capodanno in piazza. Le feste di quest anno non saranno normali, come confermato anche dal professore Franco Locatelli, presidente del Consiglio Superiore di sanità.

Tutti i nuovi provvedimenti dovrebbero essere compresi nel prosismo Dpcm. Infatti la parola d’ordine è evitare assembramenti in vista delle festività, appunto per non commettere gli stessi errori fatti in estate. Gli ultimi bollettini medici, infatti, hanno rilevato miglioramenti con la curva del contagio in continuo miglioramento, ed i guariti che sono più dei nuovi positivi. Andiamo quindi a vedere le parole di Franco Locatelli, presidente del Css.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Dpcm Natale, in arrivo un decreto speciale: tutte le regole da rispettare

Covid e Capodanno,  Locatelli: “Saranno festività differenti dal solito”

Covid Capodanno
Le parole del Css, Franco Locatelli (Getty Images)

In merito ai nuovi provvedimenti di contenimento delle misure anti-Covid ha parlato a lungo il presidente del Consiglio Superiore della Sanità, Franco Locatelli. Infatti il presidente ha ricordato che non saranno le solite festività natalizie e di conseguenza nemmeno il capodanno potrà essere festeggiato in piazza. Per Locatelli, infatti, spesso non si attira sufficente attenzione sugli assembramenti, per questo le nostre usanze dovranno essere modificate per quest anno.

Ma Capodanno non sarà l’unica celebrazione modificata causa Covid-19, infatti, anche la Messa di Natale non sarà possibile celebrarla se non con le dovute misure di sicurezza. Locatelli , in merito alla celebrazione delle festività natalizie, ha concluso: “Va segnalata l’unicità del Natale, lasciando al premier e ai ministri la sensibilità per trovare la situazione ideale per contemperare un rigore imprescindibile con l’attenzione agli affetti più cari“.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid, Brusaferro ottimista: “Decresce la curva del contagio in Italia”

L.P.

Per altre notizie di Cronaca, CLICCA QUI !