Natale con il Covid, governo pensa a nuovo Dpcm dopo il 3 dicembre

Natale, l’esecutivo e gli esperti che lavorano alle misure vogliono valutare piccole riaperture ma evitare gli errori dell’estate

Natale Covid
Getty Images

Natale con il covid, sarà il primo della storia mondiale. E mentre oggi delle regioni entrano per la prima volta in zona rossa da quando il paese è stato diviso in fasce, già si pensa a come allentare leggermente le misure dopo il 3 dicembre, quando il Dpcm ora in corso scadrà.

L’indice Rt sta lentamente calando, mostrando l’efficacia delle misure ora adottate ma ancora non basta: l’obiettivo e abbassarlo ancora di più in tutte le regioni. Il governo è ben consapevole che l’economia ha bisogno d’ossigeno, che alcuni commercianti stanno patendo le chiusure.

Come loro anche i cittadini. Se in tempi ordinari non è facile privarsi anche di una semplice passeggiata e restare distanti dai propri affetti lo sarà ancora di più durante il periodo natalizio, il più propizio per gli affetti ma anche per il commercio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, deputati contro De Luca e De Magistris: “Hanno preferito insultarsi”

Natale con il Covid, forse modifica orario del coprifuoco

Come riporta Il Messaggero, il ministro per il Affari Regionali Francesco Boccia ha che ci sarà comunque rigore e che non si tratterà di un “tana libera tutti”. Si valuterà lo spostamento dell’orario del coprifuoco (attualmente dalle 22) e la riapertura dei ristorante di sera. Gli interventi saranno comunque graduali e si potrebbe cominciare dalla regioni che hanno un numero più basso di contagi.

Sarà dunque possibile, probabilmente, far visita a parenti per i consueti auguri e scambi di Natale, seguendo comunque delle regole e mantenendo un comportamento sobrio e responsabile. Si prospetta dunque un Natale unico, diverso, e non potrebbe essere altrimenti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid Campania, De Luca cede al Governo: cosa sta succedendo