Pedopornografia, Genova: arrestato 22enne. Oltre 10mila video di bambini

Pedopornografia a Genova: l’arrestato aveva catalogato le immagini in base all’età e alle prestazioni sessuali

pedopornografia genova
Getty Images

La Polizia Postale di Genova e gli agenti del CNCPO, il Centro Nazionale di contrasto alla pedopornografia online, nell’ambito delle attività di prevenzione ha arrestato un ragazzo di 22 anni. Il giovane era in possesso di video e immagini di neonati e infanti da 0 ai 14 anni, catalogati in base all’età e alle “prestazioni sessuali”.

I video in suo possesso erano oltre 10mila. L’arrestato aveva addirittura acquistato un abbonamento in un uno spazio virtuale dove poter archiviare e conservare il materiale e poter poi distribuire attraverso varie applicazioni di messaggistica istantanea criptate.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Truffe all’Asl, esenzione ticket con reddito da 200mila euro

Pedopornografia, a Genova il secondo arresto in due settimane

A fine ottobre nel capoluogo ligure già un’altra persona era stata arrestata per detenzione di materiale pedopornografico, con immagini di stupri. L’uomo, un 52enne, viveva a York, città inglese dalla quale era stato espulso dopo tre mesi di galera in seguito a una violenza sessuale.

Era iscritto all’Anagrafe degli italiani all’estero ed era rientrato in Italia con false generalità. Erano oltre 3000 le immagini in suo possesso con video anche di neonati. Anche in questo caso l’arrestato usava le app di messaggistica istantanea per ricevere e diffondere i video. La rete di cui faceva parte il 52enne era stata scoperta grazie alla lavoro di infiltrazione della polizia postale, agenti che si camuffano in persone interessate al materiale da scambiare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Pedopornografia, a Genova arrestato 52enne: aveva video di stupri