Migranti, 74 morti annegati al largo della Libia

74 migranti sono morti annegati al largo delle costa della Libia. Nuovo naufragio nel Mediterraneo dopo quello di ieri, in cui è rimasta vittima un bimbo di appena sei mesi.

Mediterraneo
(Twitter: Open Arms)

Nuovo drammatico naufragio nel Mediterraneo, poche ore dopo quello avvenuto ieri. L’ONU ha reso noto che oggi almeno 74 migranti sono morti annegati al largo delle coste della Libia. C’erano oltre 120 persone a bordo, tra cui donne e bambine. I sopravvissuti sono 47, condotti a riva dalla Guardia Costiera libica e da alcuni pescatori. Finora sono stati recuperati 31 corpi, ma proseguono le ricerche delle altre vittime. A riferirlo è l’Organizzazione internazionale per le migrazioni (OIM).

LEGGI ANCHE –> Naufragio nel Mediterraneo: tra le vittime un bimbo di sei mesi

Naufragio Mediterraneo: 74 migranti annegati al largo della Libia

Migranti Libia
Migranti (Getty Images)

Soltanto ieri un altro naufragio nel Mediterraneo era costato la vita a sei persone. Tra le vittime un bimbo di sei mesi, come riferito dalla ONG Open Arms che si è occupata del salvataggio di oltre 100 migranti in mare. Inizialmente la giovanissima vittima sembrava essere una bambina, poi la rettifica: era un bambino, si chiamava Joseph e veniva dalla Guinea. Fino a notte ieri sono andate avanti le operazioni di soccorso. Il fondo del gommone su cui si trovavano i migranti è crollato improvvisamente: la scena era drammatica, il pianto disperato della madre di Joseph in mezzo al caos di morte riempiva la tragica atmosfera. Il video di quei momenti è stato pubblicato da Open Arms sui propri profili social per sensibilizzare riguardo ciò i naufragi nel Mediterraneo.

LEGGI ANCHE –> Elicottero precipita nel Sinai: 8 morti nell’incidente, un sopravvisuto