Coronavirus, il bollettino dell’11 novembre: 32.961 contagiati e 623 morti

La Protezione Civile, come di consueto, ha riferito i dati sulla diffusione del Coronavirus in Italia: il bollettino dell’11 novembre.

Coronavirus bollettino 10 novembre
Protezione Civile (via WebSource)

Il Governo è al lavoro per continuare a fronteggiare al meglio l’emergenza Covid-19. Il piano è quello di evitare quanto più possibile un lockdown generalizzato che graverebbe troppo sull’economia del Paese.

Al momento, con l’ultimo Dpcm varato e firmato dal premier Conte, l’Italia ha tre zone: gialla, arancione e rossa. Con stupore generale, nella prima fascia è rientrata anche la Campania. La Regione del presidente De Luca sembrava dover far parte di una delle altre due zone, ma i dati hanno escluso questa eventualità. Proprio ieri, inoltre, c’è stata una seconda verifica che ha confermato la permanenza dei campani in zona gialla.

Intanto si pensa anche al Natale che sembra ormai alle porte e, secondo le parole della sottosegretaria alla Salute, Zampa, potrebbe arrivare un provvedimento per la celebrazione di quelle feste. Secondo le sue parole, rilasciate ieri a La Stampa, si potrà festeggiare solo con i parenti più stretti, quelli di primo grado. Nelle prossime settimane, ovviamente, si saprà di più in merito all’argomento Natale che, ormai, è destinato a diventare davvero atipico.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Asl Napoli 1, altri 4 medici positivi al Covid: la denuncia dello Smi

Coronavirus, il bollettino dell’11 novembre nel dettaglio

Coronavirus bollettino 11 novembre
Il bollettino della Protezione Civile dell’11 novembre (Protezione Civile)
  • 32.961 contagiati
  • 623 morti
  •  9090 guariti

In Italia il numero di tamponi processati in tutte le strutture ospedaliere ammontano a 225.640. Il tasso di positività, quindi, subisce una decisa inflessione: 14,6% (-1,5%). Continua a crescere, però, il numero di ospedalizzazioni.

I posti di terapia intensiva occupati crescono nelle ultime 24 ore di 110 unità. Anche le degenze ordinarie fanno registrare un aumento importante: +811 ricoveri.

Da tenere sotto controllo, comunque, il dato relativo al tasso di positività.

LEGGI ANCHE >>> Vaccino Covid, buone notizie dalla Russia: Sputnik V efficace al 92%