Ragusa, neonato abbandonato nella spazzatura: salvato da un passante

Ragusa, un neonato abbandonato in un cassonetto della spazzatura avvolto in una coperta. A farne la scoperta è un passante: la vicenda.

neonato spazzatura
(Getty Images)

Nella serata di ieri in via Saragat a Ragusa un neonato è stato trovato in un cassonetto della spazzatura. A fare la scoperta – riferisce l’Ansa – è stato un passante che percorreva quel tratto di strada. Ad un tratto l’uomo ha sentito un lamento indistinto provenire da un contenitore della spazzatura. Il primo pensiero è stato che si potesse trattare di un cucciolo, così ha aperto il mastello presente in strada. Sopra i rifiuti, all’interno del contenitore, c’era un neonato avvolto soltanto in una coperta ed infilato dentro un sacchetto.

LEGGI ANCHE –> Biden vede la vittoria, Trump: “È un furto, spariscono i voti”

Ragusa, neonato abbandonato nella spazzatura: come sta

neonato spazzatura
(Getty Images)

Subito il bimbo è stato prelevato e trasportato nel reparto di neonatologia dell’ospedale cittadino Giovanni Paolo II. Le condizioni di salute del neonato sono buone, ma per precauzione è stato ugualmente posto nel reparto di terapia intensiva prenatale.

La Polizia adesso conduce le indagini per verificare quanto accaduto. Via Saragat si trova nel nuovo quartiere residenziale di Pianetti, non lontano dalla chiesa del Preziosissimo Sangue. Le forze dell’ordine, però, non escludono che il parto sia avvenuto in una zona differente e che quindi il neonato sia stato portato altrove così da sviare le indagini. Adesso sarà il Tribunale dei Minori, a cui sarà trasmesso il fascicolo, a prendersi cura del bambino.

Una triste vicenda di abbandono che fortunatamente non si è tramutata in tragedia. Il pianto del bambino appena nato ha attirato l’attenzione del passante, che così gli ha salvato la vita. Il neonato sta bene, le sue condizioni non causano preoccupazione nei medici della struttura ospedaliera siciliana.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, Italia divisa in tre zone: cosa succede adesso