Napoli, medico del Pascale sospeso per interventi in clinica privata

Medico del Pascale di Napoli, Raffaele Tortoriello sospeso per 12 mesi perché accusato del reato di concussione

istituto pascale
Istituto Pascale di Napoli (foto pagina Facebook)

Il senologo Raffaele Tortoriello dell’Istituto tumori Pascale è stato sospeso per 12 mesi dall’ufficio di medico ospedaliero su ordinanza del Gip del Tribunale di Napoli, notificata dai poliziotti del commissariato Arenella e dei Nas dei carabinieri.

Al medico viene contestato il reato di concussione che sarebbe avvenuto in quattro diversi episodi con quattro diverse donne affette da tumore al seno da lui operati alla clinica Posillipo. Interventi che – scrive l’Ansa – il medico affermava era “impossibile eseguire in tempi brevi”. Si tratta della seconda bufera giudiziaria che si abbatte sul professionista. Già lo scorso 17 settembre, infatti, gli agenti dello stesso commissariato gli notificarono un’interdizione di 12 mesi per gravi accuse di abusi sessuali.

Nella stessa indagine che riguarda Tortoriello c’è anche il collega Rocco Cerra, indagato per lo stesso reato. Per lui il Gip ha respinto la richiesta di misura cautelare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Paura per Maradona, ricoverato in clinica: le condizioni

Medico del Pascale sospeso coinvolto già in un’altra inchiesta

 

Senologo del Pascale
Raffaele Tortoriello (screen YoyTube – Rcs Salute)

Raffaele Tortoriello era entrato nelle cronache già a settembre quando in seguito alla denuncia di due donne era stato accusato di violenza sessuale che sarebbe avvenuta durante diverse visite di controllo in più occasioni.

Secondo le accuse ancora tutte da provare, il reato sarebbe stato consumato nel novembre 2018 e tra agosto e novembre 2019 sia nella struttura Pascale sia in quella privata del medico.

Una donna ha mosso l’accusa di un solo episodio e secondo un’altra, invece, sarebbe successo più di una volta con pratiche e movimenti durante le visite che non sarebbero stati sanitari.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, appello solidale di Burger King: “Comprate da McDonald’s”