Nuovo Dpcm, Lombardia e Piemonte: arriva la richiesta per gli Over 70

Per il nuovo Dpcm, Lombardia e Piemonte, durante la riunione tra ministri e regioni, hanno chiesto di limitare gli spostamenti per gli Over 70.

Nuovo Dpcm Lombardia Piemonte
La richiesta di Lombardia e Piemonte (Getty Images)

Già dalle prime ore del mattino si sta lavorando per il nuovo Dpcm che imporrà misure ancora più restrittive. L’obiettivo è quello di fermare il contagio dopo i numeri da record degli ultimi bollettini. I ministri in queste ore stanno sentendo le proposte delle Regioni. Una proposta interessante ed inedita è quella lanciata da Lombardia e Piemonte, che chiedono di limitare gli spostamenti per tutti coloro che hanno un età superiore ai 70 anni.

Ad accodarsi alla richiesta di Lombardia e Piemonte, ci ha pensato anche il governatore della Liguria Giovanni Toti, dopo aver respinto l’idea di lockdown locali. Infatti è stata molto criticata la proposta delle chiusure locali, respinta soprattutto dal governatore del Veneto, Luca Zaia che sostiene che così verrebbero troppo penalizzate alcune aree.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Scuola, mamme contro De Luca: “Danno economico, sociale e umano”

Nuovo Dpcm, non solo Lombardia e Piemonte: no a lockdown locali, l’allarme di Toti

Nuovo Dpcm Lombardia Piemonte
Si lavora per il nuovo Dpcm (Getty Images)

Ma durante la riunione tra ministri e regioni non si è discusso solamente delle limitazioni per gli Over 70. Infatti il governatore della Liguria, Giovanni Toti, ha anche ricordato che bisogna proteggere gli anziani, facendo riferimento alla situazione critica degli ospedali, con le terapie intensive che stanno per terminare. Infatti proteggendo gli anziani, per Toti, il tema degli ospedali e dei decessi diventerebbe infinitamente minore.

Il governatore ligure sostiene che sarebbe folle chiudere in casa quella parte di popolazione a cui il virus non crea problemi. Infatti con un lockdown generalizzato si bloccherebbe il sistema scolastico, il futuro dei giovani e la produzione dell’intero paese.

Così i governatori rifiutano categoricamente l’idea di lockdown locali, chiedendo al governo di prendere decisioni. Per questo tutti i governatori hanno chiesto ai capi di Stato di prendere decisioni che tengano conto non solo l’Rt, ma anche l’indice di trasmissione del contagio e soprattutto la tenuta delle strutture sanitarie italiane.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Bonus bici, da martedì si possono chiedere i rimborsi online

L.P.

Per altre notizie di Politica, CLICCA QUI !