Coronavirus, appello sindaco Ercolano: “Bombole d’ossigeno in farmacia”

Coronavirus a Ercolano, il primo cittadino invita i cittadini ad aiutare chi non ha più ossigeno. Nuovi positivi anche a Torre del Greco

coronavirus
Ciro Buonajuto, sindaco Ercolano (foto pagina Facebook)

Dati alla mano la situazione contagio a Ercolano, in provincia di Napoli, non è delle migliori. Ieri il primo cittadino ercolanese, Ciro Buonajuto, ha aggiornato i dati comunicati dall’Asl fino al 30 ottobre. I positivi in città sono 416 e solo cinque sono ricoverati in ospedale, il resto è in quarantena a casa. Dal 1 ottobre sono stati effettuati quasi 3000 tamponi (2928) mentre il numero delle persone guarite è salito a 48.

Buonajuto fornendo i dati dalla propria pagina Facebook ha fatto anche un appello ai cittadini che hanno bombole d’ossigeno in disuso a portarle in farmacia perché da più parti arrivano segnalazioni che sono finite. “La bombola di ossigeno può essere fondamentale per aiutare a guarire qualche sintomatico lieve”, ha scritto.

Non è mancato, però, l’ennesimo appello al rispetto delle regole. In giro, ha detto il sindaco, ci sono troppi cittadini, giovani e non, che usano la mascherina in modo scorretto, senza coprire bene naso e bocca, e senza mantenere la distanza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Incendio a Salerno, anziani bloccati in casa salvati dai carabinieri

Coronavirus, Torre del Greco: altri 20 positivi

In occasione della prima ondata di coronavirus qualcuno definì Torre del Greco la Codogno della Campania a causa dell’alto numero di contagiati. Ora la conta continua a salire anche se i numeri per fortuna non sono alti come mesi fa.

Il sindaco della città corallina Giovanni Palomba ha reso noto che nelle ultime ventiquattr’ore sono venti i nuovi casi rilevati in città e che sono tutti asintomatici. Cinque sono i guariti per un totale di 177. In totale a Torre del Greco i casi Covid-19 sono 323 di cui cinque ospedalizzati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Scuola, mamme contro De Luca: “Danno economico, sociale e umano”