Venezia, un uomo positivo al Covid tenta di salire su un treno: arrestato dalla polizia

A Venezia un uomo positivo al Coronavirus ha tentato di salire a bordo di un treno. In seguito è stato arrestato.

Venezia
Polizia di Stato (Getty Images)

Un uomo positivo al Coronavirus ha provato a salire su un treno alla stazione di Venezia-Mestre. Stando a quanto riferisce l’AGI, il soggetto è stato immediatamente bloccato. Gli agenti della Polfer, infatti, lo hanno arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus Lombardia, richiesto il coprifuoco al Governo: restrizioni anche nel weekend. La proposta

Venezia, un uomo positivo al Covid 19 tenta di salire a bordo di un treno

Venezia
Misurazione della temperatura per i passeggeri (Getty Images)

L’uomo, 58 anni, era stato segnalato come positivo al Coronavirus, ed è stato rintracciato nello scalo mentre attendeva un treno diretto a Verona. Stando alla ricostruzione dei fatti, il soggetto avrebbe provato ad eludere il controllo e a salire sul convoglio. Vista l’opposizione del personale e degli agenti, ha inizialmente spintonato le forze dell’ordine. In seguito ha tentato di colpirli con calci e pugni. Fermato in stato di agitazione, gli agenti hanno contattato il personale medico del 118. A quel punto l’uomo è stato accompagnato all’Ospedale dell’Angelo.

Intanto il Veneto continua a registrare un aumento nel numero dei contagi giornalieri. Il bollettino ufficiale di oggi, uscito intorno alle ore 17, mette in evidenza 548 nuovi casi e 10 decessi nelle ultime 24 ore. Un dato non ancora allarmante se rapportato a quello di Regioni come la Lombardia e la Campania. Entrambe, infatti, in queste ore fanno i conti con un incremento dei contagi molto alto. La Lombardia, in particolare, ha addirittura chiesto al Governo l’introduzione del coprifuoco. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, si è detto favorevole in merito. Si attende ora di capire se le misure adottate porteranno presto dei benefici nel numero di casi giornalieri e di ospedalizzazioni.