Giro d’Italia, positivi due ciclisti e sei dello staff: si ritirano due squadre

Giro d’Italia, positivi Kruijswijk, Matthews e sei membri staff. Effettuati 571 tamponi molecolari. Lasciano due team

Giro d'Italia
Kruijswijk (Getty Images)

Il Giro d’Italia riparte, 177 km da Lanciano a Tortoreto ma purtroppo la cronaca sportiva viene messa in secondo piano. Ventidue squadre partecipanti, tra ciclisti e membri dello staff ieri effettuati 571 tamponi molecolari e 8 sono risultati positivi: Kruijswijk della Jumbo e Matthews della Mitchelton e sei membri dello staff.

I positivi sono nelle mani dei medici delle rispettive squadre e sono stati sottoposti a isolamento. Il virus si è già diffuso anche in altri team e non sono nella Jumbo e Mitchelton. I membri dello staff risultati positivi appartengono quattro dalla Mitchelton, uno alla Team Ag2r-La Mondiale e uno alla Team Ineos Grenadiers.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, calcio: 20 calciatori positivi in prima squadra

Giro D’Italia, venerdì si era ritirato anche Yates

Il corridore olandese dalla Jumbo è asintomatico e tutti gli altri dovevano prendere parte alla decima tappa perché risultati negativi ma poi si è optato per il ritiro della squadra. Stesso caso per l’australiano Matthews, unico positivo della sua squadra che non salirà in sella a bici.

Il Giro perde quindi due pezzi pregiati. L’olandese Kruijswijk  aveva un minuto e 24 secondi di ritardo dalla maglia rosa che invece su anche vinta nel 2015 da Matthews. Già sabato scorso c’era stato un ritiro, quello di Simon Yates, il ventottenne britannico che aveva accusato i sintomi alla fine della tappa di venerdì terminata a Brindisi. Erano risultati negativi tutti gli altri corridori e membri dello staff della sua squadra.

POTREBBE INTERESSATI ANCHE >>>  Coronavirus, è morto il padre di Totti: il toccante messaggio della Roma – FOTO

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Serie A, la classifica stipendi e la Top 11 dei calciatori più pagati