Twitter blocca e riattiva account di Trump: il motivo

Twitter blocca l’account del presidente americano Trump poi torna di nuovo in funzione: aveva violato la privacy di un giornalista

Twitter Trump
Getty Images

Twitter vs Trump, ci risiamo. Non è la prima volta che il gigante social entra in conflitto con il presidente a stelle e strisce. Già in passato l’account dell’inquilino della casa bianca era stato oscurato e ieri è successo di nuovo a un post.

Per questo nuovo “scontro” il motivo è la violazione della privacy. Trump aveva pubblicato l’email di un giornalista, l’editorialista del New York Post. Rendendo pubblica un’informazione senza il consenso della persona interessata, Trump ha violato la normativa sul rispetto della privacy e ha così bloccato l’account che il presidente usa molto per comunicare.

Il profilo è stato sbloccato solo dopo la rimozione del post. Erano stati bloccati anche gli account degli altri utenti che avevano rilanciato il post di Trupm. Anche per loro lo sblocco è avvenuto dopo la cancellazione del post.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, Trump: “Vaccino a ottobre”. E il Covid arriva nella Casa Bianca

Twitter – Trump, nuove tensioni

Questo tweet non è più disponibile perché ha violato le regole di Twitter. Appare questa scritta dove prima c’era il post incriminato. Ma questo è solo l’ultima schermaglia tra il presidente e il noto social.

Recentemente Twitter aveva etichettato come fake news un post nel quale il presidente, appena uscito dall’ospedale per essere rimasto contagiato dal coronavirus, aveva affermato che il Covid non è più pericoloso della classica influenza stagionale. Per lo stesso post Facebook aveva invece scelto di rimuoverlo.

Ma Twitter ha anche reso noto che saranno bannati automaticamente i post dove si augura la morte di qualcuno. Questo “avvertimento” è nato proprio dopo la segnalazioni di vari utenti di post che auguravano a Trump di non guarire dal coronavirus che lo aveva costretto al ricovero in ospedale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Nobel Fisica 2020, premio a Penrose, Genzel e Ghez per scoperte buchi neri