Juve-Napoli, l’avvocato Grassani: “Gli azzurri hanno rispettato il protocollo, vi spiego”

Il legale del Napoli, Mattia Grassani, ha esposto le ragioni della squadra partenopea rispetto a quanto accaduto contro la Juve.

Juve Napoli
Juventus-Napoli, i bianconeri vincono a tavolino 3 a 0 (Getty Images)

Ai microfoni di Radio Punto Nuovo ha rilasciato un’intervista Mattia Grassani, il legale Napoli. La squadra partenopea, infatti, ha intenzione di chiedere il ricorso in merito ai fatti che hanno portato alla vittoria a tavolino della Juventus. Secondo le parole dell’avvocato la squadra partenopea “non è indagata”. Agli azzurri, invece, “sono stati chiesti documenti dal giorno 2 al giorno 4”.

C’è da chiarire, infatti, se il club di De Laurentiis abbia in qualche modo violato il regolamento, come ipotizzato dal presidente Agnelli domenica sera. Intanto, però, le indagini proseguono ed il Napoli è in isolamento fiduciario.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, positivo il presidente Lega Calcio Dal Pino

Juve Napoli, le parole del legale Grassani

Juve Napoli
Pallone della Serie A (Getty Images)

Il Napoli con le autorità sanitarie locali, Asl Napoli 1 e Napoli 2, così come manderemo alla Procura Federale ha avuto un copioso carteggio che dimostra come ci sia stato il rispetto di tutte le procedure siano state rispettate. Il legale della squadra partenopea, quindi, non ha dubbi. Gli azzurri avrebbero seguito tutte le indicazioni del protocollo.

E a chi ipotizza che non sia stata attuata la famosa “bolla” per l’isolamento, l’avvocato risponde senza usare mezzi termini. “Le opinioni sono varie, peccato che le comunicazioni della positività parlavano di isolamento fiduciario sia presso il domicilio del calciatore sia in un centro comune indicato dal club”.

Chiarito, inoltre, che se il Napoli fosse partito per Torino avrebbe rischiato una denuncia penale, resta da attendere l’evoluzione della situazione. Secondo il legale “il provvedimento è chiaro. La partita si dovrà giocare perché al Napoli è stato intimato di non partire, punto”.

LEGGI ANCHE >>> Juve-Napoli, la stoccata di Gassman: “Vince chi si contagia meno? Me guardo er tennis”