Coronavirus, il bollettino del 6 ottobre: risalgono i contagi. Tante le guarigioni

La Protezione Civile, come di consueto, ha reso noto il bollettino che riguarda la diffusione del Coronavirus in Italia: i dati del 6 ottobre.

Coronavirus bollettino
Protezione Civile, bollettino coronavirus del 6 ottobre (via WebSource)

L’Italia, in queste settimane, sta provando a contrastare il ritorno importante e deciso del Coronavirus. La preoccupazione, in molte zone, è quella di un nuovo lockdown. Il premier Conte, al momento, ha assicurato che misure restrittive del genere non arriveranno. La curve, però, continua a crescere giorno dopo giorno e i dati registrati iniziano a preoccupare.

Nella giornata di ieri, infatti, il numero di contagi è calato rispetto al giorno precedente. Rispetto al numero di tamponi effettuati, però, è rimasto stabile. Le cifre da non sottovalutare riguardano le terapie intensive ed i ricoveri. Se fino a 72 ore fa la crescita era lenta e costante, nelle ultime 48 l’incremento registrato è da monitorare con attenzione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, il bollettino del 5 ottobre: diminuiscono i casi, boom di ricoveri

Coronavirus, il bollettino del 6 ottobre nel dettaglio

Coronavirus bollettino 6 ottobre
Il bollettino sul Coronavirus del 6 ottobre (Protezione Civile)

Il numero di contagi, quest’oggi, ammonta a 2677. Il numero di tamponi effettuati, intanto, cresce di circa 30mila unità rispetto alla giornata di ieri: sono 99.742 quelli processati. Nelle ultime 24 ore, intanto, si registra un boom di guarigioni: 1418. I decessi, invece, sono 28.

Una buona notizia arriva dai ricoveri e dalle terapie intensive. Oggi si registra un calo di 4 unità per le terapie intensive. Il numero di ricoveri, invece, cresce di 138 persone in tutta Italia.

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, è intervenuto domenica ai microfoni di Mezz’ora in più ed ha assicurato il lavoro del Governo. Gli organi preposti, infatti, stanno cercando di evitare un nuovo lockdown per il paese intero. Non sono escluse, però, mini zone rosse per contenere la diffusione del contagio.

LEGGI ANCHE >>> Decreto sicurezza ed immigrazione: tutte le novità introdotte. Salvini promette battaglia