Covid, De Magistris contro De Luca: caos per la nuova ordinanza

Dopo l’ultima ordinanza anti-Covid, De Magistris si scaglia contro il governatore De Luca. Il sindaco afferma: “Decisioni incomprensibili”.

Covid De Magistris
Il sindaco di Napoli contro il governatore campano (via WebSource)

E’ caos per la nuova ordinanza anti-Covid annunciata dal governatore De Luca, con il sindaco Luigi De Magistris che prende una dura posizione a riguardo. Infatti il primo cittadino partenopeo ha criticato aspramente le nuove regole dettate da Vincenzo De Luca, ritenendo incomprensibile il divieto di vendita alcolici dopo le 22.

Infatti stando alle parole scritte nell’ordinanza, dalle 22 in poi si potrà bere nei locali ma non all’aperto. Una scelta assurda testimonia De Magistris, che afferma che bere al chiuso è più pericoloso del bere all’aperto. In merito il sindaco ha asserito: “Davvero non comprendo“. Andiamo quindi a vedere le parole del Sindaco di Napoli, che ha deciso di prendere una dura posizione contro le nuove norme restrittive emanate dal governatore campano.

POTREBBE INTERESSARTI >> Coronavirus Campania, il bollettino del 29 settembre: 286 contagi

Covid, De Magistris tuona: “Bere al chiuso è più pericoloso di bere all’aperto”

Covid De Magistris
Luigi De Magistris sulle nuove norme restrittive (Getty Images)

Durante la campagna elettorale, De Magistris ha mantenuto un rispettoso silenzio, ma stavolta torna a parlare sull’operato di Vincenzo De Luca.

Infatti secondo il sindaco partenopeo, la nuove norme restrittive sono a dir poco assurde. In merito al divieto della vendita di alcolici dopo le 22, De Magistris ha affermato: “I virologi ci dicono che al chiuso è più pericoloso rispetto che stare in spazi aperti, eppure De Luca all’aperto non ci fa stare“.

Poi il sindaco ha tirato una staffilata al governatore, chiedendo più serietà e concretezza. Inoltre DeMa ha ricordato che i cittadini hanno bisogno di risposte concrete, oltre che di ordinanze, ricordando che le nuove misure possono essere: “in alcuni casi criticabili, in alcuni condivisibili e in altri parzialmente condivisibili“.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid-19 Campania, firmata nuova ordinanza: tornano le restrizioni

L.P.

Per altre notizie sul mondo della Politica, CLICCA QUI !