Vanessa Incontrada nuda per Vanity Fair: “Il mio corpo come messaggio”

Vanessa Incontrada nuda per la Vanity Fair di oggi per la campagna contro il body shaming per celebrare una nuova bellezza

Vanessa Incontrada
Vanessa Incontrada, copertina Vanity Fair

La conduttrice e attrice Vanessa Incontrada si mette a nudo sulla copertina di Vanity Fair in edicola oggi. “Nessuno mi può giudicare” è scritto a caratteri cubitali. La spagnola sostiene che quella cover è il momento più bello della sua vita.

Il fine non è il vezzo di mostrasi nuda per semplice vanità, anzi. La Incontrada è impegnata nella campagna contro il body shaming, ciò la derisione per il corpo che non rispetta i convenzionali canoni di bellezza imposti di cui sono vittime soprattutto le donne.

L’attrice parla di punto d’arrivo che vede il suo corpo diventare un messaggio (non solo per le donne) per lanciare, capire e celebrare una nuova forma di bellezza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ferragni contro il Codacons, l’associazione attacca: “Difesa da politici leccapiedi”

Vanessa Incontrada, la reazione contro le offese

Vanessa Incontrada
Vanessa Incontrada (Getty Images)

Nello stesso ambito da qualche anno varie sono le modelle che portano avanti la bellezza “curvy“, invitando le donne ad accettare il proprio corpo e a celebrarne la bellezza che c’è anche in quelle forme che la moda e gli standard non accettano.

Anche la conduttrice spagnola ha subito offese per il suo corpo. Dopo la gravidanza molte sono le critiche per qualche chilo preso e le diverse forme assunte dal corpo. Nell’intervista racconta che è stata offesa soprattutto da persone sconosciute.

Dopo un periodo non facile la donna ha reagito rivendicando la bellezza del corpo cambiato e mostrandolo al pubblico così com’è senza vergogna, perché nulla c’è da vergognarsi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

«Questa copertina è il momento più bello degli ultimi anni», racconta sul numero di Vanity Fair in edicola dal 30 settembre l’attrice e conduttrice @vanessa_incontrada che in cover si mostra completamente nuda. «È il punto d’arrivo che vede il mio corpo diventare un messaggio per tutte le donne (e per tutti gli uomini): dobbiamo tutti affrontare, capire e celebrare una nuova bellezza». «Abbiamo voluto questa copertina per riflettere sul tema della Body Positivity e sulle implicazioni del concetto classico di bellezza sulle nostre vite», dichiara il direttore di Vanity Fair @marchettisimone. «La questione è complicata, vede il corpo delle donne in prima linea e annovera tutto quello che ci è stato insegnato con libri, spot, film, moda, cartoni animati e condizionamenti sociali, culturali e famigliari dagli anni Cinquanta a oggi. In fatto di bellezza, oggi sta succedendo quello che è successo alla terra dopo la scoperta dell’America da parte di Cristoforo Colombo: là dove si pensava finisse il mondo, ne è iniziato un altro. E là dove si pensava finisse la bellezza forse e finalmente ne sta sorgendo una tutta nuova». #VFnessunomipuogiudicare Foto di @maxvadukul Fashion stylist on set @marchettisimone Assistente fashion per preparazione moda, Martina Antinori Assistente fashion on set, Camilla Fioravanti Producer @marinamoretti64 Hair @irenegrecomilano Make Up Arianna Campa @Closeupmilano Manicure Carlotta Saettone @W-MManagement Bracciali Iconica in oro rosa @pomellato

Un post condiviso da Vanity Fair Italia (@vanityfairitalia) in data:

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Concorso Scuola, al via dal 22 ottobre: unica prova scritta