Maltempo a Varese, c’è una vittima: famiglie evacuate

Maltempo a Varese ieri con smottamenti e inondazione: ritrovato il corpo del runner scomparso. Evacuate palazzine e villette

Maltempo a Varese
Vigili del Fuoco (foto Twitter)

Ieri la provincia di Varese è stata interessata da un fortissimo maltempo in particolare la città di Luvinate. Ci sono stati smottamenti e inondazione a causa del torrente Serpillo in località San Vito. Proprio per via dell’allagamento è morto un uomo di 59 anni, F.M., il runner scomparso ieri da Barasso. Probabile che l’uomo sia stato travolto dall’acqua.

Sempre a causa dell’inondazione del torrente che ha provocato uno smottamento due palazzine e tre villette, sempre e Luvinate, sono state evacuate. Sette famiglie hanno dovuto lasciare le proprie case con l’aiuto dei Vigili del Fuoco e della Protezione civile hanno trovato sistemazione a casa di amici e parenti o in alloggi messi a disposizione dal Comune.

Durante tutta la notte sono state molte le chiamate ricevute dal Vigili del Fuoco per richiedere aiuto dopo altri allagamenti o blackout.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Rimini, tragedia in hotel: tredicenne cade dal secondo piano

Maltempo a Varese, ventisei persone hanno lasciato la propria casa

Ieri il Comune di Luvinate aveva disposto la chiusura di via Postale Vecchia e via San Vito e questa mattina scuola chiuse. Cambiamenti anche nella mobilità con l’istituzione del senso unico di marcia sulla strada statale 394 del “Verbano orientale” all’altezza del km 17.2 a Cottiglio, nel varesotto.

Questa mattina saranno effettuati i primi interventi di messa in sicurezza delle aree più colpite dal maltempo. Ieri erano state evacuate prima dieci persone poi nell’ultimo aggiornamento diramato il numero dei cittadini che hanno dovuto lasciare la propria abitazione era salito a ventisei di cui quattro hanno trovato alloggio presso il centro sociale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, Raffaele Fitto positivo con la moglie