Matera, caso turiste inglesi violentate: indagato un ottavo giovane

Il caso delle turiste inglesi violentate vicino Matera ha scosso l’opinione pubblica: adesso c’è un nuovo indagato, riconosciuto sui social.

Matera turiste inglesi
Matera (Pixabay)

Nella notte tra il 7 e l’8 settembre due turiste inglesi hanno subìto violenza da un gruppo di ragazzi in una villa in provincia di Matera. Il fatto accade nella frazione di Marconia, comune di Pisticci.

Le accuse per i quattro giovani arrestati dalla Polizia ed in carcere dall’11 settembre sono di violenza sessuale e lesioni personali aggravate e continuate. Sono quattro, invece, gli indagati liberi e non sottoposti a custodia cautelare. L’ottavo indagato, l’ultimo in ordine di tempo, è stato riconosciuto tramite i social.

LEGGI ANCHE –> Roma, paura nel quartiere Eur: ladro ucciso durante rapina

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> IL BOLLETTINO CORONAVIRUS DI OGGI

Turiste inglesi violentate, indagato un ottavo giovane: riconosciuto sui social

Roma Eur rapina
Carabinieri (Pixabay)

Già due degli arrestati erano stati riconosciuti consultando i social. Adesso è toccato all’ottavo indagato, riconosciuto da una delle due turiste inglesi aggredite, che ha poi esposto una denuncia circostanziata e determinante per il posticipo dell’incidente probatorio – spiega Skytg24 .

Tra i cinque ed i dieci, questo il numero dei partecipanti allo stupro di gruppo secondo l’ordinanza scritta dal giudice per le indagini preliminari, che ha poi portato alla messa in atto delle misure cautelari. L’incidente probatorio si sarebbe dovuto svolgere ieri mattina nel Palazzo di giustizia di Matera. L’iscrizione di un ottavo giovane nel registro degli indagati ha portato l’udienza al 26 settembre (un posticipo di sette giorni). Le due turiste in vacanza in Basilicata non potranno fare ritorno in Inghilterra fino a quella data.

LEGGI ANCHE –> Terremoto, sisma avvertito nel Mar Ionio Settentrionale

LEGGI ANCHE –> Covid, decisione a sorpresa in Gran Bretagna: lockdown a singhiozzo