Coronavirus, scuola chiusa nel napoletano: un’insegnante positiva al tampone

Coronavirus, insegnante positiva: scuola chiusa e giro di tamponi. Succede nel napoletano, ma non è l’unico caso.

Riapertura scuola
Aula scolastica (Getty Images)

La scuola in Campania riprenderà il 24 settembre dopo il voto per il referendum e le elezioni regionali, ma i contagi da coronavirus non accennano a fermarsi. La Campania è la regione d’Italia con il maggior incremento di casi (clicca qui per leggere il bollettino). Il nuovo rischio è costituito anche dai tamponi effettuati dagli insegnanti: a Cercola una insegnante è risultata positiva prima al kit rapido e poi al tampone, come spiegato dallo stesso Sindaco del Comune napoletano. Adesso la scuola è chiusa in attesa di essere sanificata, mentre tutti coloro che sono stati in contatto con la professoressa dovranno sottoporsi al tampone. La ripartenza incontra nuovi ostacoli…

LEGGI ANCHE –> CORONAVIRUS, IL BOLLETTINO NAZIONALE DI OGGI

Coronavirus a scuola: un caso anche a Oristano (Sardegna)

Rientro a scuola
Scuola (foto web)

Quello di Cercola non è l’unico contagio da coronavirus tra gli insegnanti a scuola. L’agenzia ANSA oggi ha raccontato il caso della scuola media di Oristano (Sardegna). Un’insegnante convocata dalla scuola per tenere dei corsi di recupero è risultata positiva: venti studenti della scuola media di viale Sardegna a Terralba, un Comune con poco più di diecimila abitanti in provincia di Oristano, sono adesso in quarantena. La scuola è stata sanificata, intanto le autorità sanitarie sono al lavoro per tracciare la catena dei contatti. L’insegnante era asintomatica, aveva tenuto queste lezioni nei giorni scorsi. I casi a Terralba attualmente sono quattro: positivo anche il Sindaco di questa piccola cittadina.