Terremoto in Russia, trema la penisola del Kamciatka

Terremoto in Russia, trema la penisola del Kamciatka. Scossa alle 15.41 ora locale. Non ci sarebbero danni a cose o persone

Terremoto in Russia
Terremoto (foto Ingv)

Una scossa di terremoto ha colpito la penisola del Kamciatka, estremo oriente della Russia. Magnitudo registrato di 6.4 alle ore 15.41 (in Italia erano le 5.41). L’epicentro è stato individuato a 13 Km da Esso e a una profondità di 340 Km.

Secondo le prime notizie fornite, non ci sarebbero stati danni a cose o persone essendo stato l’ipocentro (la profondità) abbastanza alta mentre è bassa invece la densità della popolazione.

Esso è una città dove vivono 2000 mila abitanti e in quella zona sono frequenti terremoti anche un gradi molto alti, ma la bassa densità di popolazione della zona è favorevole, rendendo quasi nulli i danni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Catturato Johnny lo zingaro, era evaso dal carcere di massima sicurezza

Terremoto in Russia: nella stessa zona sei mesi fa ci fu allarme Tsunami

La scossa che i sismografi hanno registrato in Russia non è avvenuta lontana dallo Stretto di Bering. La penisola che è stata interessata dal movimento tellurico, in pratica, è Nord del Giappone e a occidente rispetto all’Alaska.

Una zona nota per la sua sismicità e che già a marzo fu interessata da un fenomeno fortissimo che fece scattare l’allarme Tsunami.

Sei mesi fa sempre a largo del Kamciatka la scossa arrivò a registrare magnitudo 7.5 con un profondità molto bassa a soli 59 Km.

Fortunatamente quello delle Tsunami rimase solo un allarme.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> OMS fa dietrofront: “No al saluto con il gomito, niente distanza di sicurezza”