Napoli, al via i taxi collettivi per Gaiola e Marechiaro

È partito oggi il servizio di taxi collettivo che permetterà agli orfani del bus Pollicino (soppresso dall’Anm) di raggiungere Gaiola e Marechiaro partendo da via Posillipo: la navetta-taxi a prezzo fisso sarà in vigore fino al 30 settembre grazie a un accordo tra le cooperative di tassisti e il Comune di Napoli che risponde alle richieste di residenti e turisti, desiderosi di raggiungere le spiagge della città lontane dal Lungomare.

Il servizio navetta potrà essere svolto su base volontaria, con i taxi che dovranno viaggiare a tassametro spento e con modalità di trasporto multiplo (minimo tre persone a viaggio): la tariffa applicata sarà di 1,50 euro a viaggiatore per percorsi di andata o ritorno e il conducente dovrà rilasciare a inizio viaggio una ricevuta con scritto anche il numero del taxi. I veicoli che vorranno effettuare il servizio navetta devono inoltre tenere esposta sul parabrezza la tabella ‘taxi multiplo’ quando andranno ad occupare gli stazionamenti previsti a Napoli per i due differenti percorsi.

Per il collegamento via Ferdinando Russo-via Posillipo e viceversa sono stati predisposti quattro stazionamenti in piazza Salvatore Di Giacomo, nell’area antistante la fermata dei bus ANM in direzione Capo Posillipo e, per le fermate intermedie, quelle già esistenti su via Ferdinando Russo. Un’altra postazione è stata inoltre prevista alla fine di via Russo. Per il collegamento via Marechiaro-via Posillipo invece gli stazionamenti previsti sono due in via Coroglio, uno in prossimità della fermata ANM Posillipo-Coroglio, e l’altro all’altezza del civico 93 di fronte alla chiesa di S. Maria del Faro.

Si attende risultati positivi dall’iniziativa sperimentale Anna Donati, delegata del sindaco alla Mobilità Sostenibile, che spera in un successo dell’iniziativa per poterla estendere ad altri luoghi di Napoli.