Unico Campania, Vetrella: “Non sarà cancellato”

Non ci sarà alcuna cancellazione di Unico Campania, il titolo di viaggio che consente di poter usufruire con un unico ticket di più mezzi di trasporto: a dirlo è l’assessore Sergio Vetrella che risponde così a Antonietta Sannino,  direttore del Consorzio UnicoCampania.

La Sannino nei giorni scorsi aveva commentato in modo molto duro la delibera della Regione Campania che introduce titoli di viaggio ‘aziendali’: “In questo modo – le parole del direttore del Consorzio Unico Campania – si distrugge la tariffazione integrata, che aveva portato importanti benefici al trasporto pubblico locale, come l’aumento di viaggiatori e di introiti”.

Vetrella smentisce in maniera categorica le “affermazioni allarmistiche” della Sannino invitandola a documentarsi prima di “avventurarsi in certe dichiarazioni”. L’assessore regionale ai trasporti ribadisce che “non esiste alcun progetto per la cancellazione della tariffa integrata Unico. Il progetto della tariffazione separata si affianca alla tariffa integrata Unico, non essendo in alcun modo ad essa sostitutivo”. Vetrella mostra poi meraviglia per l’attacco subito per una delibera “che non fa altro che rispondere  una concreta esigenza dei cittadini”.

Ma cosa prevede l’atto della giunta regionale? Si parla della possibilità per le “aziende rientranti nel sistema Unico Campania” di introdurre “nuovi titoli di viaggio integrati per singola azienda a tariffa ridotta rispetto all’attuale tariffa integrata Unico Campania, mantenendo invariate le caratteristiche dei titoli in termini di durata e di tipologia di spostamenti”. Tali titoli di viaggio avranno una tariffa massima che deve comportare una “riduzione del 10% rispetto alle tariffe attuali integrate Unico Campania corrispondenti”: i costi saranno stabiliti con accordi  tra Regione Campania ed Enti locali competenti da definire entro il 30 novembre. I nuovi biglietti saranno in vigore dal 1 gennaio 2013.