De Magistris chiede una mano a Napolitano per i debiti di Napoli

Ieri mattina il primo cittadino di Napoli è stato a colloquio con il presidente Napolitano. Un incontro articolato, svoltosi nella capitale, dove De Magistris ha illustrato al Presidente della Repubblica la situazione finanziaria del Comune. Una situazione economica difficile, che però non rischia il dissesto finanziario.

De Magistris avrebbe palesato anche un intervento normativo ad hoc per avere la possibilità di ristrutturare i debiti dell’ente comunale e tornare al pareggio di bilancio. Molto del dissesto sarebbe da imputare al pesante passato ereditato e continuare su questa strada graverebbe ancor di più sulle spalle dei cittadini.

Il sindaco partenopeo avrebbe commentato positivamente l’incontro, sottolineando l’interesse di Napolitano per Napoli, sua città Natale. Oltre a parlare della situazione economica, i due avrebbero discusso anche dell’attuale attività amministrativa.

De Magistris non si è sbilanciato sulla possibilità di una legge speciale per Napoli, anche se interventi normativi del genere hanno già interessato tantissime altre città, tra cui Roma. Una legge ad hoc potrebbe aiutare l’Ente a risollevarsi e far circolare liquidità, avendo la possibilità di pagare i fornitori e avviare nuovi lavori.